Notizie Locali


SEZIONI
Catania 12°

Sport

Catania, il “tempio” della Paoletti diventa palaAbramo: il volley in festa

Di Redazione |

CATANIA – Una giornata a celebrare la Paoletti. E, alla fine nessuno voleva andare via dal palazzetto di piazza Spedini, intitolato a Luciano Abramo, padre del volley catanese. Tutta la città ha ricordato gli eroi che nel 1978 vinsero lo scudetto aprendo di fatto l’era moderna di una disciplina che ha raggiunto picchi di popolarità assoluta. Catania aprì la strada grazie a un gruppo straordinario di dirigenti e di atleti che si sono ritrovati a casa loro, al palazzetto, per l’intitolazione al dirigente vulcanico che trascinava chiunque.

La Paoletti, 40 anni dopo, è ancora una squadra amata che nessuno ha dimenticato. Il prof. Carmelo Pittera, allenatore che poi fu chiamato in Nazionale conquistando l’argento ai Mondiali di Roma, ha raccontato retroscena e aneddoti curiosi durante l’incontro serale organizzato per presentare il bellissimo libro di Maurizio Nicita, catanese doc e collega della Gazzetta dello sport, dal titolo “Lo scudetto della Paoletti 1978 – Comanda Catania”. Tutti i ragazzi della Paoletti erano lì, per la prima volta.

In mattinata il sindaco Enzo Bianco ha tagliato il nastro del palasport, che è stato rinnovato in maniera evidente, e ha consegnato agli eroi del 1978 una pergamena. All’ingresso campeggiano cimeli portati al palaAbramo da Enzo Falzone, ex presidente regionale della Fipav, delegato provinciale del Coni di Catania, tra cui la pagina d’epoca del nostro giornale che celebrava il successo tricolore.

Foto servizio di Davide Anastasi

Nell’edizione in edicola una pagina intera dedicata all’evento con le foto di Davide AnastasiCOPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA