Notizie Locali


SEZIONI
Catania 18°

Sport

Serie C: le cinque giornate di Catania e Trapani, determinante lo scontro diretto

Di Giovanni Finocchiaro |

CATANIA –  La rincorsa del Catania continua. Più che mai adesso i rossazzurri sono lanciati verso la vetta della classifica. E la vittoria di Catanzaro autorizza a sperare in una evoluzione della situazione, visto il rallentamento del Lecce che bisogna chiamare con il proprio nome. I pugliesi hanno una vera e propria crisi di identità, di risultati, anche di gol.

In Puglia si vivono giorni difficili, il Catania invece è forte delle due vittorie di fila che hanno fruttato dieci gol e un entusiasmo galoppante.

Ma anche il Trapani zitto zitto è uscito allo scoperto: l’uno a zero al Matera proietta i granata a ridosso dello stesso Lecce e il clan dei siciliani sferrerà l’attacco all’avversario nel momento clou della stagione.

Lo scontro diretto, fra tre turni, potrebbe essere decisivo, anche in virtù del turno di riposo che dovrà osservare la squadra di Liverani. Intanto i rossazzurri dovranno preparare il posticipo di lunedì prossimo, in casa, alle 20,45 contro la Juve Stabia.

Il Lecce dovrà subito riappropriarsi della vittoria ma dovrà vedersela con la Reggina, al Granillo. E dopo i mancati successi degli ultimi tempi e con la pressione piovuta addosso ai pugliesi, non sarà semplice. Dal possibile più 10 al più uno. Caturano e compagni sono seriamente nei guai. Non solo nei confronti del Catania, ma anche del Trapani. Il Lecce poi avrebbe anche un calendario non proprio irresistibile. Prima della sosta dovrà incrociare il Fondi in casa, chiudendo la stagione regolare con la Paganese in casa e a Monopoli. Il Catania dovrà affrontare Juve Stabia, come detto, in casa, e Akragas (retrocesso proprio ieri) a Siracusa. Dovrà quindi giocarsi lo scontro diretto col Trapani al Massimino e chiudere a Matera e tra le mura amiche con il Rende.

Attenzione adesso al Trapani. Prima dello scontro diretto al Massimino dovrà recarsi a Brindisi e battere il Francavilla, poi avrà in casa l’Andria. Negli ultimi due turni avrà il Monopoli in casa e chiuderà infine con il temibile Cosenza ma in trasferta. Proprio in casa dei calabresi che sono in lotta per un posto nei play off. Una griglia che giorno dopo giorno va definendosi e nel finale si delineerà in maniera stabile.

A parità di vittorie, una tra Catania e Trapani potrebbe superare il Lecce, visto che sia i rossazzurri che gli uomini di Calori devono giocare una partita in più. Ecco perchè sarà decisivo, azzardiamo all’80 per cento, lo scontro diretto tra siciliane nel giorno del riposo forzato dei pugliesi.

Il Catania ha davvero trovato un assetto che fa sperare in positivo, ma anche il Trapani sembra non fermarsi più. E il calendario dei granata sembra agevole, il Catania dovrà superare scogli non di poco conto come quello di Matera, senza trascurare la Juve Stabia degli ex Polito e Caserta che resta una realtà imprevedibile. Non dimentichiamo che proprio i campani hanno dato vita alla crisi leccese violando lo stadio di Via del Mare. 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA