Notizie Locali


SEZIONI
Catania 17°

Sport

Serie D, primo brindisi per il Messina: il Biancavilla deve arrendersi

Di Manuel Pernice |

MESSINA – Sofferta ma meritata. Una zampata di Arcidiacono al 41′ regala al Messina la prima vittoria stagionale, ma il Biancavilla mastica amaro per alcune decisioni dell’arbitro, tra cui un gol annullato nella ripresa.

Partono bene gli etnei con un’incornata di Ferrante sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Sfera che sorvola di poco il montante. La replica del Messina non si fa attendere, con la traversa timbrata da Arcidiacono con un delizioso tiro a giro. Poi ci prova Vacca dal limite, ma Genovese fa buona guardia.

Intorno alla mezz’ora il Biancavilla si riaffaccia dalle parti di Lai con un fendente fuori misura di Leonardi. Il Messina tiene il pallino del gioco, ma gli etnei non soffrono e fanno buona guardia. Tranne al 41′, quando l’assist di Vacca trova pronto il peperino Arcidiacono che nell’area piccola buca i guantoni di Genovese.

Nella ripresa Biancavilla a testa bassa alla ricerca del pareggio. Che arriva al 50′ con un bolide da applausi di Aprile che trova l’incrocio, ma l’arbitro annulla per una posizione di fuorigioco di Leonardi. La decisione scatena la reazione dei biancavillesi e qualche scaramuccia in tribuna. Insiste il Biancavilla che ci prova con Bonanno, poi un episodio dubbio in area peloritana ma l’arbitro fa cenno di continuare.

Nel finale il Messina sfiora il raddoppio con Foggia prima dell’ultima occasione ospite firmata Randis e dello slalom in area di Arcidiacono, autentico incubo per la difesa etnea.COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

Di più su questi argomenti: