Notizie Locali


SEZIONI
Catania 29°

agenzia

Borsa: Milano chiude debole (-0,8%), pesano Moncler ed Stm

Sprint di Saipem e Fineco. Lo spread scende a 197 punti

Di Redazione |

MILANO, 27 OTT – Piazza Affari ha chiuso in ribasso l’ultima seduta di una settimana densa di trimestrali. L’indice Ftse Mib ha lasciato sul campo lo 0,8% a 27.287 tra scambi in calo per 2 miliardi di euro di controvalore. In calo a 197 punti il differenziale tra Btp e Bund decennali tedeschi, con il rendimento annuo italiano in ribasso di 6,6 punti al 4,79% e quello tedesco di 3 punti al 2,82%. Sotto pressione Moncler (-6,46%), che non è riuscita a fare prezzo in apertura dopo i conti dei 9 mesi e con l’autunno mite che frena gli acquisti di capi invernali. Effetto conti anche su Stm (-3,73%), mentre Stellantis (-2%) si prepara a diffonderli il prossimo 31 ottobre. Ha diffuso i conti dei 9 mesi anche Campari (-1,36%), mentre Saipem (+3,93%) lo ha fatto 2 giorni fa e rimbalza dopo il tonfo della vigilia. Acquisti su Fineco (+1,47%) e Unicredit (+1,12%) dopo il via libera dei soci in assemblea al sistema monistico e al riacquisto di titoli per 2,5 miliardi. Bene anche Mps (+1,04%), più caute Bper (+0,45%), Intesa (+0,32%), Eni (+0,18%) e Tim (+0,17%). Debole Mfe B (-2,05%) e poco variata Mfe A (-0,37%). Entrambe sono state accorpate lunedì scorso con un rapporto di 5 vecchi titoli a 1. Pesano inoltre le tensioni con il governo dopo il caso Giambruno. Tra i titoli a minor capitalizzazione hanno spiccato Piaggio (+2,26%) ed Edison (+2,11%), sotto pressione invece Illa (-16,67%) ed ePrice (-11,11%).

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: