Notizie Locali


SEZIONI
Catania 18°

Tragedie

Esplosione Ravanusa, padre di Selene: «Dare accelerata ad inchiesta»

Ha perso figlia incinta, "dopo un anno aspettiamo di capire"

Di Redazione |

"La tragedia c'è stata, ma non so perché. Se si poteva evitare lo deve dire chi sta ancora controllando carte e perizie. La Procura non si tira indietro, anzi. Ma al presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, chiedo di dare un'accelerata. Da padre di famiglia, presidente, faccia in modo che si arrivi a capo di tutto. Dopo un anno è inutile che ancora aspettiamo di capire". Lo ha detto Luigi Pagliarello, padre di Selene e nonno di Samuele, la trentenne infermiera e il feto morti lo scorso anno nella strage di via Trilussa a Ravanusa (Agrigento). Una fuga di gas fece saltare in aria, l'11 dicembre del 2021, parte del quartiere causando dieci vittimi, compresi Samuele che sarebbe dovuto nascere pochi giorni dopo, la madre e il padre, Giuseppe Carmina. Oggi, alle ore 18, Selene, il marito Giuseppe Carmina e il piccolo Samuele saranno ricordati nel santuario della Madonna dell'Aiuto della loro Campobello di Licata.

"Samuele l'ho conosciuto all'obitorio – ricorda, straziato dal dolore, Pagliarello – , era un bel bambino e somigliava molto al papà. Con mia figlia ci parlo sempre e prima o poi ci rincontreremo". Secondo quanto reso noto dalla Procura di Agrigento, nei giorni seguenti alla tragedia, l'esplosione fu provocata da una "camera di gas innescata da una scintilla casuale". Dieci gli avvisi di garanzia per disastro colposo e omicidio colposo plurimo, a dirigenti e tecnici della società Italgas, che sono stati notificati un anno fa.

E domani, in occasione del primo anniversario della tragedia di Ravanusa, alle 18,30, in chiesa Madre, l’arcivescovo di Agrigento, monsignor Alessandro Damiano, celebrerà una messa in suffragio delle 10 vittime dell’esplosione di via Trilussa. Questa sera, invece, si terrà l'adorazione eucaristica nel ricordo e preghiera delle vittime.   COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

Di più su questi argomenti:

Articoli correlati