Notizie Locali


SEZIONI
°

CANNES

Desplechin, racconto i fantasmi d’amore

Di Redazione |

CANNES, 17 MAG – Les Fantomes d’Ismael di Arnaud Desplechin, nonostante il cast, con Marion Cotillard, Charlotte Gainsbourg, Louis Garrel, Mathieu Amalric e la nostra Alba Rohrwacher, è un pastiche che mescola i generi e alla fine annoia. Accoglienza fredda per questo film fuori concorso che ha avuto l’onore di aprire la 70/a edizione del Festival di Cannes, con la storia, tra commedia, dramma e spy story, di un triangolo d’amore con fantasma. Ismael (Amalric), pieno di alcool e incubi, è il regista di una spy story di serie e vedovo inconsolabile di una moglie, Carlotta (Cotillard), scomparsa 20 anni prima. Ismael ha una relazione con una timida astrologa, Sylvia (Gainsbourg), ma forse non ha mai dimenticato la moglie. In realtà Carlotta non è affatto morta e torna, inaspettata come un fantasma. “Il senso di questo Les Fantomes d’Ismael – spiega Desplechin che era già stato a Cannes con I miei giorni più belli – è che l’amore arriva sempre all’improvviso, e non ci puoi fare nulla. E poi ricapita ancora e ancora”.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: