Notizie Locali


SEZIONI
Catania 25°

Catania

Etna, tornano le escursioni ad alta quota

Di Francesco Vasta |

LINGUAGLOSSA – L’ultimo passo è stato compiuto domenica scorsa. Sul versante nord dell’Etna, le escursioni ai crateri sommitali funzionano ormai a pieno regime. Proprio due giorni fa, infatti, la prima comitiva di turisti ha raggiunto l’Osservatorio vulcanologico di quota 2800 metri, meta finora irraggiungibile per il prolungarsi degli interventi di messa in sicurezza della pista utilizzata per le escursioni in quota. Anche per questo circola ottimismo fra gli operatori di Piano Provenzana, la stazione turistica in territorio di Linguaglossa, a partire dai gestori del servizio di trasporto dei turisti verso la cima dell’Etna, la società Etna mobility. Società che si è aggiudicata l’appalto stagionale delle escursioni nelle more dell’inedita procedura di project financing che dovrà affidare la pista per i crateri, divisa fra i Comuni di Linguaglossa e Castiglione, per un periodo più lungo.

Ulteriore step sarà adesso lo sblocco delle passeggiate dall’Osservatorio ai crateri, a cura delle guide vulcanologiche di Etna nord, ma nel frattempo la sensazione è che il quadro va normalizzandosi e che il peggio – lo stallo lungo cinque anni e la diatriba sull’apertura alla libera concorrenza del mercato turistico etneo – per il momento è stato messo da parte.COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA