Notizie Locali


SEZIONI
Catania 33°

MILANO

Dj Fabo, Cappato: mio dovere aiutarlo

Di Redazione |

MILANO, 13 DIC – Le persone “sottoposte a sofferenze terribili con malattie irreversibili”, come Fabiano Antoniani, noto come dj Fabo morto con il suicidio assistito in Svizzera, hanno “il diritto di scegliere come morire, è un diritto umano fondamentale” e “per me era un dovere aiutare Fabiano, sono responsabile di averlo aiutato”. Lo ha detto, interrogato nel processo per aiuto al suicidio, Marco Cappato, precisando però di non aver “rafforzato il suo intento”. Fabo, ha raccontato, “mi diceva ‘se non mi aiuti, uno che mi spara lo trovo'”.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA