home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Ancora sangue sulla Statale 114: donna 50enne muore in incidente

Ennesimo scontro fra vetture alle porte di Acireale: la vittima è Sebastiana Calabretta, un 24enne finisce in ospedale

Ancora sangue sulla Statale 114: donna 50enne muore in incidente

ACIREALE - Ancora sangue sulla strada statale 114, all’altezza dell’abitato di Acireale. Vittima dell’ennesimo incidente mortale su un’arteria già troppe volte in passato scenario di episodi simili è una donna di 50 anni, Sebastiana Calabretta, residente ad Acireale. La tragedia si è consumata intorno alle 7 di questa mattina, all’altezza del chilometro 78,500, a circa cinquecento metri dall’incrocio con il viale Cristoforo Colombo. La donna viaggiava a bordo della sua Fiat 600 in direzione Acireale quando in prossimità di un curvone, per cause che sono ancora in corso di accertamento, si è scontrata frontalmente con una vettura, una Suzuki Swift condotta da un giovane di 24 anni, che procedeva nel senso opposto, in direzione Giarre.

 

L’urto, avvenuto quasi al centro della carreggiata, è stato violentissimo, tanto che le ruote lato guida dei due mezzi si sono staccate; sull’asfalto, gli agenti che hanno compiuto i rilievi del caso, non hanno trovato alcuna traccia di frenata. Subito dopo l’urto l’utilitaria della donna è stata anche sbalzata contro il muraglione in pietra lavica che delimita in quel tratto la carreggiata.

 

Ad avere la peggio è stata proprio la Calabretta, rimasta intrappolata tra le lamiere. I soccorsi sono subito scattati e hanno richiesto l’intervento dei vigili del fuoco del locale distaccamento che hanno dovuto usare dei divaricatori per estrarre la donna dall’abitacolo.

 

Sul posto anche carabinieri, vigili urbani e un mezzo del 118 che ha prestato i primi soccorsi. La donna, apparsa subito in condizioni gravissime, è stata trasportata con l’elisoccorso all’ospedale Cannizzaro dove però è deceduta poco dopo l’arrivo mentre si cercava di rianimarla. Ferito in maniera meno grave il conducente dell’altra vettura, che ha riportato contusioni e ferite a una gamba curate al pronto soccorso dell’ospedale “Santa Marta e Santa Venera” di Acireale.

 

Ancora da accertare, si diceva, l’esatta dinamica dell’incidente. Un lavoro che si annuncia non certo facile per il personale del corpo di polizia municipale, guidato dal comandante Antonino Molino. Importanti potranno rivelarsi in tal senso anche le testimonianze di eventuali testimoni e del conducente della Suzuki oltre ai rilievi tecnici compiuti sui due mezzi.

 

Il traffico lungo la Statale ha subito dei rallentamenti durante le operazioni di soccorso e rimozione dei mezzi incidentati. La viabilità è stata regolata fino al ripristino delle normali condizioni dagli stessi vigili urbani acesi.

Strada
maledetta

a.c.) Una strada maledetta, la SS114, più volte teatro di incidenti mortali. Già tre anni fa, subito dopo l’incidente nel quale morì il giovane centauro Jacopo Polimeni (all’altezza del ponte pedonale che collega il centro con il sentiero delle Chiazzette), vennero da più parti sollecitati interventi urgenti per rendere più sicura l’arteria. In qualche tratto, proprio all’altezza dell’abitato di Acireale, sono stati installati in passato brevi tratti di spartitraffico. Misure di sicurezza che dovrebbero ora essere estese ad ulteriori tratti pericolosi della Statale, almeno a quelli che costeggiano il centro.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa

CALENDARIO