Notizie locali
Pubblicità

Adnkronos

Pet food, un mercato in crescita

Di Redazione

Milano, 2 dic. - Un mercato in continua crescita, questo dicono i dati riguardo al settore del pet food. A giugno 2021 le vendite ammontano a 2,4 miliardi di euro con un incremento dell'8% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente. Tra i motivi principali di questa crescita c'è ovviamente l'aumento del numero di adozioni di cani e gatti che si è registrato nell'ultimo anno.

Pubblicità

È cambiata anche la visione dell'animale domestico ormai sempre più considerato un vero e proprio membro della famiglia. Infine, durante la pandemia, è cresciuta l'attenzione per il benessere, compreso quello per gli animali. Di questo si è parlato nell'incontro organizzato a Milano da Royal Canin, azienda leader nel pet food, in occasione del lancio di Sensory, la nuova linea di cibo umido pensato per stimolare i sensi del gatto. La pandemia ha cambiato tante cose ma non la filosofia di Royal Canin.

"Il nostro approccio al mercato non è cambiato, siamo rimasti fedeli al nostro scopo e al nostro obiettivo che è quello di distribuire salute attraverso la nutrizione. Noi abbiamo come priorità il benessere dei nostri associati, dei nostri partner e dei nostri animali. Quello che è davvero importante è essere più vicino possibile ai partner nel nostro ecosistema come i veterinari, gli allevatori e i negozianti rispondendo davvero alle loro necessità” ha spiegato Geanina Babiceanu, general manager di Royal Canin.

“Visto il forte incremento di adozioni nel 2020 per noi è stato davvero importante essere pronti ad aiutare i nuovi proprietari di animali offrendo le migliori conoscenze, consigli, informazioni nutrizionali in modo da loro possano essere in grado di aiutare davvero i loro animali a stare in salute ed essere dei proprietari responsabili” ha concluso Geanina Babiceanu. Si conferma inoltre l'impegno di Royal Canin in diverse iniziative sociali a partire dalla donazione di 74 tonnellate di cibo a canili e gattili nel 2020, cifra che potrebbe salire a 154 tonnellate alla fine dell'anno in corso.

“Il benessere degli associati e degli animali è una priorità per Royal Canin – spiega Verena Bosio, P&O director di Royal Canin – Promuoviamo inoltre un'adozione responsabile degli animali perché vogliamo essere certi che chi adotta un animale sia in grado di poterlo accudire. Nei nostri uffici c'è un ambiente pet friendly, questo significa che i nostri associati possono portare in ufficio gli amici a 4 zampe per non lasciarli soli durante la giornata”.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: