Notizie Locali


SEZIONI
Catania 25°

Cronaca

G7 Taormina, pronta prima elipista: «Percorso difficile»

Di Redazione |

TAORMINA – «Sono particolarmente soddisfatto. Oggi è il punto di arrivo di un percorso difficile sotto il profilo tecnico, che ha visto l’esigenza di approvare una variante ancora in attesa di approvazione da parte della Regione siciliana. Mi auguro si intervenga il più presto possibile. E’ un patrimonio che può restare alla comunità, ove venga approvata la variante. Ciò consentirebbe di far fare un ulteriore salto di qualità nella tipologia di offerta turistica”. A dirlo è stato il prefetto Riccardo Carpino, commissario straordinario per il G7, in occasione del collaudo della prima delle due elipiste previste a Taormina in occasione del summit dei grandi della Terra.

Ad atterrare nell’aviosuperfice di contrada Bongiovanni, nei pressi della piscina comunale, oggi è stato il capo di Stato maggiore dell’Aeronautica militare, generale di squadra aerea Enzo Vecciarelli. Ad accoglierlo è stato proprio Carpino che ha manifestato tutta la sua soddisfazione per il lavoro concluso. La prossima settimana, invece, dovrebbe essere pronta anche la seconda elipista, quella di contrada Piano Porto.

 

«Ho portato il saluto del Capo di Stato Maggiore della Difesa, generale Graziano, a tutti i militari delle varie Forze Armate che operano in pieno spirito interforze, già da alcuni mesi, per rendere disponibili strutture logistiche indispensabili allo svolgimento di un evento di primaria importanza per il Paese», ha detto Vecciarelli, porgendo i complimenti del ministro della Difesa Roberta Pinotti.

Ha quindi sottolineato il suo «orgoglio di capo di Stato Maggiore dell’Aeronautica per i miei uomini, per tutto il loro impegno ed il loro sudore. Non si sono fermati di fronte alle difficoltà e vedo, inoltre, una grande soddisfazione di tutti loro. Ho visto un’opera consistente, spettacolare, che supera anche le più rosee prospettive. Sono orgoglioso di questa Italia che quando c’è bisogno sa mettere tutto il proprio cuore, le proprie forze per realizzare in maniera coesa quelle che sono le esigenze. Gli interventi effettuati a Palazzo dei Congressi ed alla villa comunale sono il fiore all’occhiello di questi ragazzi. Spero che questa elipista possa risultare utile in futuro a diffondere ulteriormente le bellezze di questa città conosciuta in tutto il mondo e magari attirare altri turisti».

«Al G7 di Taormina, in un rapporto di stretta sinergia con le Forze di Polizia, le Forze Armate saranno presenti con quasi 3000 militari per garantire la sicurezza come già avvenuto in passato durante grandi eventi quali Expo e Giubileo, coordinamento che ne ha consentito la perfetta riuscita», ha concluso il generale Vecciarelli.COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA


Articoli correlati