Notizie locali
Pubblicità

Mondo

Iran: donne a partita di campionato, prima volta da Rivoluzione

Foto le mostrano sugli spalti. Pressione da Fifa per partecipare

Di Redazione

ROMA, 26 AGO - Per la prima volta dalla rivoluzione islamica del 1979, le donne in Iran hanno ufficialmente assistito a una partita di calcio del campionato nazionale. Lo riferisce la Bbc che cita i media locali. Circa 500 donne erano presenti giovedì sera al match allo stadio Azadi di Teheran come testimoniano le foto diventate virali. Le donne sono di fatto escluse dalle partite nazionali. L'ultimo match a cui hanno assistito è stata una qualificazione alla Coppa del Mondo tre anni fa. All'epoca, le autorità cedettero in seguito alle proteste suscitate dalla morte di Sahar Khodayari, 29 anni, che si era data fuoco in attesa del processo per aver cercato di assistere a una partita travestita da uomo. Khodayari è diventata nota come 'Blue Girl', i colori della squadra per cui tifava e simbolo della lotta per i diritti delle donne in Iran. Diversi siti web iraniani sostengono che la decisione di permettere alle donne di assistere alla partita giovedì sera è arrivata dopo le pressioni di organizzazioni internazionali e della Fifa che ha inviato una lettera alle autorità iraniane invitandole a permettere l'ingresso di un maggior numero di donne negli stadi. Al match di giovedì, tra la squadra di casa Estaqlal e i rivali del Mes-e Kerman, le donne erano sedute sugli spalti divisi dagli uomini. Molte hanno sventolato bandiere, indossato i colori della propria squadra e cantato 'Blue Girl' in segno di riconoscimento per Khodayari. Anche se in Iran non esista un divieto ufficiale per le donne di andare agli eventi sportivi, è raro che vi partecipino perché spesso viene loro negato l'ingresso. Nel 2018 decine di donne sono state arrestate dopo aver cercato assistere a una partita di calcio, mentre altre sono riuscite ad entrare allo stadio indossando barbe e parrucche finte.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: