Notizie locali
Pubblicità

Mondo

Ucraina: procuratrice, oltre 5.800 crimini di guerra

'Vogliamo processare i responsabili nei nostri tribunali'

Di Redazione

WASHINGTON, 11 APR - La procuratrice generale dell'Ucraina, Iryna Venediktova, ha detto che al momento sono oltre "5.800 i casi" di crimini di guerra commessi dalla Russia in Ucraina. In particolare Venediktova ha parlato del massacro a Bucha, vicino a Kiev, dove domani effettuerà un nuovo sopralluogo. "Qui stiamo ancora riesumando cadaveri dalle fosse comuni", ha detto in un'intervista alla Cnn precisando che quello che ha constatato sul campo non sono solo "crimini di guerra ma anche contro l'umanità". Quanto agli eventuali processi contro gli autori di queste atrocità, tema che si sta discutendo da giorni anche negli Stati Uniti e in Europa, la procuratrice ha dichiarato che l'Ucraina "vuole perseguire questi criminali nel Paese, in tribunale ucraini". Ma "ovviamente c'è anche il percorso della Corte penale internazionale", ha aggiunto. Al momento ci sono oltre 500 sospettati, inclusi alti ufficiali militari e alti funzionari russi.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: