Notizie locali
Pubblicità
Santa Margherita, sei cuccioli abbandonati in un cartone subito dopo il parto

Cronaca

Santa Margherita, sei cuccioli abbandonati in un cartone subito dopo il parto

Di Redazione

Sei cuccioli sono stati abbandonati subito dopo il parto in una scatola a Santa Margherita di Belice. Lo ha denunciato l'associazione Oasi Ohana al quale si è rivolto un passante subito dopo il ritrovamento. Uno dei sei cuccioli era già morto di ipotermia, gli altri sono tuttora in gravi condizioni perché strappati alla madre subito dopo il parto. Chiara Calasanzio dell'associazione Ohana ha anticipato che «sporgeremo denuncia contro il criminale che li ha buttati come immondizia».

Pubblicità

A trovare la scatola una giovane in una stradina secondaria di Santa Margherita di Belice, nel quartiere Fossa del Leone. Ha subito notato che provenivano da una scatola di cartone. E quando si è avvicinata è scoppiata in un pianto a dirotto: in quella scatola c'erano sei cuccioli, partoriti presumibilmente la notte prima, ancora sporchi di placenta, con gli occhi chiusi e con una temperatura corporea incompatibile con la vita.

La giovane ha subito chiamato Chiara Calasanzio, fondatrice del rifugio Oasi di Ohana di Santa Margherita di Belice, che da oltre sei anni si prende cura dei randagi e dei cani abbandonati. I cuccioli sono stati subito recuperati, condotti in un luogo caldo e sono stati allattati con lo specifico biberon, grazie all'aiuto della volontaria Viviana Barbera. 

Chiara ha già annunciato che questa volta intende andare a fondo e lancia un appello alle forze dell'ordine e alle istituzioni: «Abbiamo passato il segno. In questo paese la gente pensa di commettere questo crimine e di passarla liscia. Assumeremo informazioni, raccoglieremo ipotesi e sporgeremo subito una denuncia alla Caserma dei Carabinieri. La gente deve capire che non può commettere queste crudeltà. Il colpevole pagherà caro questo scempio».

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA