Notizie locali
Pubblicità
Traffico di droga sull'asse Catania-Enna: arrestate 11 persone

Cronaca

Traffico di droga sull'asse Catania-Enna: arrestate 11 persone

Di Redazione

ENNA - I carabinieri di Enna e Catania hanno dato esecuzione a 11 misure cautelari, di cui 8 ordinanze di custodia cautelare in carcere e 3 agli arresti domiciliari, emesse dal gip di Caltanissetta, su richiesta della Dda nissena a carico di persone indagate, a vario titolo, per traffico illecito di sostanze stupefacenti, con l’aggravante di aver commesso il fatto avvalendosi delle condizioni di assoggettamento ed omertà tipiche dell’associazione di tipo mafioso, traffico, cessione e commercio di sostanze stupefacenti o psicotrope.

Pubblicità

L'attività d’indagine avviata è correlata all’operazione denominata «Ultra», eseguita il 1 luglio scorso e ha permesso di identificare i soggetti catanesi, affiliati ai Clan mafiosi «Cappello» e «Cursoti-Milanesi» che - dicono i carabinieri - attraverso contatti con gli esponenti di vertice della famiglia mafiosa di Barrafranca, avevano poi intrapreso rapporti di tipo «operativo», finalizzati al rifornimento di ingenti quantitativi di sostanze stupefacenti, con chi materialmente gestiva una delle piazze di spaccio nel comune Barrese.

Sono numerosi i casi di spaccio di cocaina, marijuana e hashish osservati dai carabinieri di Enna che hanno sequestrato 250 grammi di cocaina e sequestrato 7.000 euro e eseguito arresti in flagranza di reato. 

Il monitoraggio dei canali di approvvigionamento ha, inoltre, consentito di far comprendere, in ragione della frequenza delle consegne di stupefacente, l’importanza strategica della “piazza di spaccio” di Barrafranca che attirava consumatori anche al di fuori della Provincia di Enna. E la che la "piazza" lo dimostra anche la caratura criminale dei soggetti catanesi coinvolti nel traffico illecito, anche dalla circostanza che costoro provvedevano a consegnare “a domicilio la merce” in Barrafranca presso l’abitazione dello Strazzanti ed a riscuoterne, con le medesime modalità, i pagamenti.

Al termine delle indagini sono stati emessi come detto 8 provvedimenti di applicazione della misura della custodia cautelare in carcere nei confronti di:

SCILIO Carmelo, nato a Catania il 19.07.1974,

COPPOLA Gaetano, nato a Catania il 02.09.1967,

RUSSO Mario, alias “TURAZZO”, nato a Catania il 07.03.1972,

MANNUCCIA Michele, nato a Catania l’08.12.1984,

TROPEA Andrea, nato ad Acireale il 21.06.1988,

GRECI Antonino Angelo, nato a Catania il 20.05.1971,

SENTINA Giovanni, nato a Catania il 13.01.1980,

SENTINA Antonino, nato a Catania il 20.06.1983

Tre invece i provvedimenti di arresti domiciliari nei confronti di:

CENTONZE Salvatore, nato a Piazza Armerina (EN) il 04.05.1998,

GANGEMI Maria Barbara, nata a Catania il 04.12.1977

SCORNAVACCA Anna, nata a Catania l’01.09.1972.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA