Notizie locali
Pubblicità

Sport

Atletica: un balzo verso Tokyo per l'etneo Randazzo

Ai tricolori Assoluti ha vinto il 6° titolo nel lungo e ipotecato la partecipazione olimpica. Sui 400 2° titolo per la niscemese Alice Mangione e sui 100 straordinario argento per il siracusano Matteo Melluzzo. Dalle 17,55 ultima giornata con in gara un nutrito gruppo di siciliani

Di Lorenzo Magrì

Si chiude stasera a Rovereto la tre giorni tricolore di atletica che ha assegnato i titoli Assoluti 2021. Ultimo test per diversi azzurri prima della partenza per i Giochi di Tokyo e come sempre tanta Sicilia. Nella finale del salto in lungo l'etneo Filippo Randazzo (Fiamme Gialle) ha vinto con 7,94 il sesto titolo in carriera, il 5° consecutivo per l'allievo di Carmelo Giarrizzo che ha praticamente ipotecato la qualificazione per i Giochi di Tokyo.

Pubblicità

Chi ha invece già il biglietto in tasca e la nissena Alice Mangione che a Tokyo correra la staffetta 4 per 400, mentre a Rovereto dopo il titolo sui 400 piani vinto nel 2020, ha concesso il bis vincendo in maniera autoritaria in 53"02.

Nella finale dei 100 Marcell Jacobs (Fiamme Oro), l'uomo più veloce d'Italia dopo il 9"95 del 13 maggio scorso a Savona, ha vinto il titolo in 10"06 e al 2° posto s'è classificato lo sprinter del futuro, il siracusano Matteo Melluzzo (Fiamme Gialle) con 10"34 (10"40 in batteria e 10"25 di personale), pronto adesso a stupire ad Europei e Mondiali Under 20.

Sui 400 piani quinto posto dell'etneo Giuseppe Leonardi (Carabinieri), l'allievo del prof. Filippo Di Mulo che con il tempo di 46"88 si è messo in piena corsa per un posto in squadra nelle staffette azzurre per Tokyo. Al 7° posto ha chiuso il palermitano Riccardo Meli (Cus Pa), 47"20, l'allievo di Francesco Siracusa che adesso vestirà la maglia azzurra agli Europei Under 23.

OGGI LO SPETTACOLO CONTINUA. Oggi si continua e alle 17,55 in pista nella 4ª batteria dei 200 il britannico di origini agrigentine Antonio Infantino che insegue il terzo tricolore e una maglia azzurra per Tokyo. Nel disco in gara l’etneo Isidoro Mascali (Futura Roma), Marc Sztander allievo di Carmelo Greco e Danilo D’Alessandro (Promosport Atl. Fi) e nell’alto in pedana Ernesto Pascone (Cus Pa) e Giuseppe Giarrizzo (Pro Sport ‘85 Valguarnera) tutti a caccia dei primati personali e piazzamenti.

Attesa per le gare di fondo con Wilson Marquez (Siracusatletica) tra gli attesi protagonisti della finale dei 1500 che al femminile vedrà al via la siracusana Giulia Aprile (Cs Esercito). In quattro al via della finale dei 3000 siepi in testa Ala Zoghlami (Fiamme Oro) che insegue il “pass” per Tokyo per fare compagnia al fratello Osama e con l’allievo di Gaspare Polizzi in pista Giuseppe Gerratana (Aeronautica), Carmelo Cannizzaro (Running Modica) e Zouhir Sahran (Milone Sr).

Approfondimenti sul giornale in edicola

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA