Notizie locali
Pubblicità

Sport

Attesa febbrile per il derby Catania Palermo: al Massimino saranno almeno 10mila

Pagati gli stipendi di ottobre e già venduti quasi settemila biglietti. Sipos sarà la spalla di Moro

Di Giovanni Tomasello

Buone notizie in vista dell’ormai imminente derby con il Palermo di domenica al Massimino - il via alle 14,30 : sono stati pagati gli stipendi di ottobre ai giocatori rossazzurri. 
La data del prossimo 16 dicembre era come si sa motivo di grande preoccupazione proprio per le possibili conseguenze di un mancato pagamento che avrebbe portato a una nuova penalizzazione. Un primo ostacolo è così superato anche se a quanto sembra resta da rispettare anche la scadenza che comprende la corresponsione dei salari del mese di giugno ad alcuni giocatori non più in forza al Catania. Si vedrà nei prossimi giorni.
Del resto c’è grande attesa per l’assemblea della Sigi fissata lunedì prossimo 13 dicembre proprio il giorno dopo il derby in cui fra l’altro dovrebbe essere rinnovato il Cda della spa etnea proprietaria al 100 per cento del club etneo e non si escludono ulteriori novità come il possibile ingresso di nuovi soci. 
Tutto questo a una decina di giorni dell’udienza del 21 dicembre in cui i consulenti nominati dal Tribunale dovranno depositare una relazione sullo stato patrimoniale del Catania Calcio. L’augurio è che si vinca questa lotta corsa il contro il tempo e il Catania possa continuare il suo percorso in campionato in attesa di quella possibile svolta societaria ormai necessaria.
LA PASSIONE ROSSAZZURRA. Ieri sera alle ore 20 erano stati venduti 6220 biglietti, un dato che certamente dà l’ennesima conferma - ed è pure motivo di grande orgoglio - di quanto siano profondamente legati alla loro squadra. Domani al Massimino non ci saranno i tifosi rosanero essendo la vendita online dei tagliandi aperta a tutti i settori escluso quello “ospiti” dal momento che il club rosanero non dispone di un programma di «fidelizzazione», richiesto dall’Osservatorio per autorizzare l’acquisto ai palermitani. I tagliandi per tutti gli altri settori potranno così essere acquistati solo dai non residenti nella provincia di Palermo.
Al Massimino comunque si prevede che si raggiunga o comunque si sfiori quota diecimila tagliandi e questo darà un ulteriore slancio emotivo alla squadra di Francesco Baldini che scenderà in campo con un motivo in più per vincere la supersfida siciliana.
Non si sa ancora quale formazione e modulo sceglierà il tecnico per il derby, ma con tutti i giocatori a disposizione e con lo stesso immediato ritorno agli allenamenti di Ceccarelli, Baldini avrà l’imbarazzo della scelta. Sarà 4-4-2 o 4-3-3? Siamo sicuri che Baldini nasconderà con molta attenzione le carte fino all’ultimo, ben cosciente della forza del collettivo rosanero.
In attacco Luca Moro resta una pedina inamovibile e avrà pure tanta voglia di tornare subito al gol dopo la breve pausa di un solo turno. L’attaccante patavino è stato più che una vera rivelazione con le sue sedici reti che lo hanno catapultato in vetta alla classifica cannonieri del campionato di Serie C. Baldini gli metterà ancora accanto Sipos che finora a dir il vero è andato a corrente alternata oppure proporrà l’amato 4-4-3 con Moro avanti a tutti e sui due fronti offensivi Ceccarelli o lo stesso Russotto e Russini che finora ha fornito prestazioni soddisfacenti? Non bisogna inoltre dimenticare che ci sono Biondi e lo stesso Piccolo che scalpitano per giocare e, quindi, ancora una volta Baldini sceglierà - come ama fare - la formazione nel cuore della notte.
Altro dubbio l’impiego o meno in regia di Maldonado che in questa stagione ha alternato momenti lucidi ad altri oscuri. Dipenderà anche in questo caso dalla scelta del modulo fermo restando che Rosaia e Greco si stanno prodigando in questa stagione e, inoltre, c’è pure Provenzano che non vede l’ora di tornare in campo e ha fatto di tutto per recuperare per la sfida contro la squadra della sua città.
In difesa fiducia alla coppia Claiton-Monteagudo, a Calapai e possibile ritorno di Zanchi. E il portiere? Torna Sala o sarà riproposto Stancampiano che si ritroverebbe anche lui di fronte la squadra della sua città?
 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA