Notizie locali
Pubblicità

Sport

Pugilato: Tyson Fury, 'mi ritiro e buon viaggio a tutti'

Campione del mondo massimi Wbc lascia ma non tutti gli credono

Di Redazione

LONDRA, 12 AGO - Il campione dei pesi massimi Wbc, il britannico Tyson Fury, fa sapere nel giorno del suo 34/o compleanno che si ritira dalla boxe con effetto immediato. "Un enorme ringraziamento a tutti coloro che hanno dato un contributo alla mia carriera nel corso degli anni - ha scritto Fury su Twitter -. Dopo lunghe e difficili conversazioni e riflessioni, ho finalmente deciso di andarmene e, oggi che è il mio 34/o compleanno, dico Buon Viaggio". L'annuncio del campione del mondo dalle origini gitane in Gran Bretagma è stato accolto con scetticismo, perché non è la prima volta che Fury dice di voler abbandonare il pugilato, per poi tornare sulla propria decisione. Oltretutto, se davvero si ritirasse, per lui verrebbe meno la possibilità di affrontare il vincitore della seconda sfida tra Oleksandr Usyk e Anthony Joshua, del prossimo 20 agosto, per unificare tutti i titoli mondiali dei pesi massimi. Ma ora sembra che nel britannico abbia prevalso la voglia di ritirarsi imbattuto con un record di 32 vittorie e un pareggio su 33 incontri. Già ad aprile Fury, dopo la 'battaglia' con Dillian Whyte, aveva detto che si sarebbe ritirato perché "ho 150 milioni in banca e niente da dimostrare". Tra coloro che non gli credono c'è il promoter Frank Warren. "Penso che ciò che accadrà sia che Fury vedrà come andrà il match del 20 agosto (Usyk-Joshua ndr) e poi deciderà cosa fare. Ma credo che tornerà, perché è un combattente e la boxe gli manca. Questo è quello che fa, e vorrà combattere".

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: