home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Piedimonte Etneo, incidente alla cronoscalata: otto feriti (due sono gravi)

Un pilota maltese è finito fuori strada ed ha falciato la folla. L'elisoccorso ha fatto la spola con gli ospedali

Piedimonte Etneo, incidente alla cronoscalata: otto feriti (due sono gravi)

PIEDIMONTE ETNEO - Un grave incidente si è verificato durante una mini cronoscalata a Piedimonte Etneo. Una delle vetture in gara guidata da un pilota maltese in prossimità di una curva avrebbe perso il controllo falciando decine di persone del pubblico che si trovavano sul ciglio della strada.

 

Nell'incidente avvenuto attorno alle 11.30 sono rimaste ferite almeno sette persone di cui due in gravi condizioni: sono entrambi in prognosi riservata i due feriti, coinvolti nella gara automobilistica di stamattina a Piedimonte Etneo, ricoverati all’ospedale Cannizzaro di Catania. Si tratta di una donna e di un 15enne, entrambi trasferiti con elisoccorso e trattati, in codice rosso, al Trauma Center. Il ragazzo si trova in condizioni molto gravi, in quanto ha subito un politrauma con lesioni interne: operato d’urgenza, andrà ricoverato in Rianimazione. Politraumatizzata e grave, con una frattura al bacino, è anche la donna: i medici valuteranno a breve il trattamento più idoneo in questa fase.

 

Da quanto riscontrato con la Centrale Operativa 118 Catania-Ragusa-Siracusa, i feriti nell’incidente in questione sarebbero stati otto: oltre ai due più gravi presi in carico all’ospedale Cannizzaro, gli altri meno gravi sono stati trasferiti all’ospedale di Taormina (due) e a quello di Acireale (quattro). Come riferito dalla dott.ssa Isabella Bartoli, responsabile della Co 118, sono state impiegate nell’intervento due eliambulanze e cinque autoambulanze che hanno fatto la spola con gli ospedali per il trasporto dei feriti.

 

Nel frattempo a Piedimonte Etneo dopo l'incidente è stata sospesa la gara. L'incidente è avvenuto all’inizio del rettilineo che qui tutti chiamano «U chianu di Villa Pupa».  ui, proprio su questo rettilineo, ha finito drammaticamente la sua corsa la fiammante Ford Escort anni Ottanta del pilota maltese Ryan Mangion. Il 26enne era uno dei più attesi fra i 160 iscritti al trofeo “Città di Piedimonte”, gara «ludico-amatoriale» organizzata dalla famiglia Salerno, ormai da quattro anni, lungo il tratto della Strada statale 120 che congiunge il casello autostradale di Fiumefreddo di Sicilia a Piedimonte.  Circa tre km di tornanti in salite che fanno sognare chiunque ami motori e, soprattutto, cronoscalate, sebbene i tempi in questo tipo di gare vengano rilevati senza finalità competitive. Proprio in uscita da una di queste curve - secondo quanto avrebbe raccontato lo stesso Mangion, illeso, nei momenti dopo l’incidente – l’acceleratore della Escort Mk1 totalmente rielaborata nelle officine di Malta si sarebbe bloccato facendo praticamente imbizzarrire il veicolo.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa