Notizie Locali


SEZIONI
Catania 13°

Adnkronos

Semi di cannabis: quali sono coltivabili e quali sono vietati?

Di Redazione |

Roma, 04/12/2023 – La legalità della coltivazione dei semi di cannabis varia a seconda del paese e delle sue leggi specifiche. In generale, i semi che producono piante con un alto contenuto di THC (il principio psicoattivo della cannabis) sono illegali in molti paesi. Tuttavia, sono spesso permessi i semi di varietà di canapa con un basso contenuto di THC (solitamente sotto lo 0,5%). È importante informarsi sulle leggi locali prima di acquistare o coltivare semi di cannabis, poiché le regolamentazioni possono variare notevolmente da una regione all’altra.

Semi di cannabis da collezione o semi di cannabis certificati EU: quali sono le differenze?

Coltivazione di cannabis legale dal 2016: aspetti giuridici

Dal 2016, l’italia ha introdotto una legge che permette la coltivazione di varietà di cannabis legale con bassi livelli di THC per usi specifici, come la produzione di fibre, la vendita di infiorescenze e per scopi terapeutici. Queste leggi stabiliscono chi può coltivare cannabis legale, quali varietà sono permesse e come i prodotti devono essere trattati e commercializzati. In alucni paese EU gli aspetti giuridici includono l’ottenimento di licenze, ma in italia ogni agricoltore puo’ coltivare la cannabis legale mantenendo il rispetto delle norme di sicurezza e la conformità ai requisiti di tracciabilità Delle 52 varietà certificate ammesse in ambito EU.

Caratteristiche di coltivazione dei semi di cannabis legale

La coltivazione dei semi di cannabis legale richiede l’adempimento di specifici criteri per assicurare la conformità alle leggi locali. Queste varietà di cannabis tendono a richiedere condizioni simili a quelle delle altre piante in termini di luce, acqua e nutrienti, ma con l’aggiunta di controlli più rigorosi per assicurare che il contenuto di THC rimanga entro i limiti legali. È anche importante monitorare fattori come la temperatura, l’umidità e il pH per ottimizzare la crescita e la resa delle piante.

Dove posso trovare i semi coltivabili di cannabis legale

I semi di cannabis legale possono essere acquistati da fornitori certificati e autorizzati. È essenziale assicurarsi che il venditore fornisca il cartellino con certificazione EU. Molti fornitori online e negozi specializzati come i grow shop offrono una vasta gamma di semi di cannabis legale, con dettagli sulle caratteristiche e le certificazioni di ogni varietà.

Costi e investimenti dei semi di cannabis legale certificata

Il costo dei semi di cannabis legale varia a seconda della varietà, della qualità e del volume di acquisto. Generalmente sono venduti in confezioni da 1 kg fino a sacchi da 25 kg. Il costo medio è tra i 20 euro/kg e i 35 euro/kg . È importante considerare anche i costi associati alla coltivazione, come attrezzature, nutrienti e sistemi di controllo ed iriigazione e non di meno la preparazione del terreno. A seconda delle varieta una pianta di cannabis legale puo produrre in media 300 grammi di infiorescenze, ma alcune varieta possono arrivare fino ad 1 kg per pianta. Infine è importante considerare per quale settore merceologico di vendita si è impstata la coltivazione, cio’ perche esistono varietà piu adatte alla vendita di infirescenze ed altre magari piu utili alla vendita di semi per spremitura o fibra tessile. Cio puo variare sensibilmente la scelta della varietà ottimale.

Contatti

Numero whatsapp: 348 3790878

E-mail: info@grow-shop-italia.comCOPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

Di più su questi argomenti: