Notizie Locali


SEZIONI
Catania 15°

Agrigento

Agrigento, poche opportunità lavorative. Eppure qualcuno assume

Di Gaetano Ravanà |

Sempre meno opportunità lavorative ad Agrigento e provincia, lo avevamo denunciato nei giorni scorsi come testata giornalistica, ma anche la Uil aveva confermato, tramite il suo segretario provinciale, Gero Acquisto, che la città e l’agrigentino, in generale, continuano svuotarsi perché i giovani emigrano.

Tra tante brutte notizie, c’è qualcuno che assume ed anzì apre nuovi centri. E’ il mondo dei call center che ormai vengono aperti un po’ ovunque in Sicilia.

“Siamo in grado di assumere sempre manodopera per i nostri call center – dice Francesco Morrreale oltre ad essere assessore al comune di Aragona, da anni ha aperto la Penta servizi e, proprio nei giorni scorsi ha inaugurato un altro call center nella centralissima via Mazzini – Noi assicuriamo anche un guadagno consono a chi entra a far parte della nostra famiglia. Ci siamo ingranditi ed abbiamo offerto una occupazione a decine di centinaia di persone, molti anche madri e padri di famiglia, proprio perché operiamo con la massima trasparenza ed ai nostri dipendenti offriamo il meglio che c’è sul mercato”.

D’altronde, ormai, nel Belpaese, i call center sono quelli che più di tutti assumono. Certo, bisogna anche essere spigliati e produrre risultati per avere uno stipendio degno, ma come si dice, nessun imprenditore regala nulla.COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

Di più su questi argomenti: