Notizie Locali


SEZIONI
Catania 25°

Agrigento

Cammarata, giovedì si discute del futuro della pastorizia

Di Gaetano Ravanà |

Per giovedì 5 dicembre, su iniziativa del DiProSiLaC, è stato convocato a Cammarata, presso l’aula consiliare del Comune, un incontro con gli allevatori e con gli altri soggetti, pubblici e privati, interessati al rilancio del settore Lattiero Caseario che, come è ben noto, riveste fondamentale importanza per l’economia zonale e regionale.  Con l’intervento di Enzo Cavallo, di Totò Tuzzolino, di Sebastiano Tosto e Liborio Mangiapane e con la presenza dei Componenti del Comitato Esecutivo uscente, saranno illustrate le iniziative avviate per la rimodulazione del “patto di sviluppo” della Filiera Lattiero Casearia Siciliana al fine di avanzare la richiesta alla Regione per un nuovo riconoscimento giuridico del Distretto Produttivo Siciliano Lattiero Caseario. Oltre al Sindaco, Vincenzo Giambrone, ed al presidente del Consiglio Comunale, Vito Mangiapane, del comune di Cammarata, sono stati invitati i sindaci dei vari comuni di tutto il vasto comprensorio molti dei quali hanno già collaborato  nel 2008 a dar vita  vita al DiProSiLaC  e che si sono dichiarati disponibili a contribuire per la rimodulazione del patto di sviluppo distrettuale che vede la ex Provincia Regionale di Ragusa, quale Ente capofila.

Dopo anni di silenzio, infatti, la Regione Sicilia, per il tramite dell’Assessorato delle Attività Produttive, con apposito avviso del 15 ottobre scorso,  pubblicato nel sito dello stesso Assessorato Regionale, ha indicato le modalità ed i termini per giungere al riconoscimento dei Distretti Produttivi siciliani.

In considerazione di ciò, si è arrivati alla determinazione di attivarsi al meglio ed al massimo affinché la Filiera Lattiero Casearia Siciliana sia presente, come le altre Filiere produttive, con un proprio “patto di sviluppo” sottoscritto da tutti i soggetti, pubblici e privati, interessati alla fissazione di strategie a favore del settore, per la difesa degli interessi degli allevatori e per la tutela e la massima valorizzazione del latte siciliano e dei latticini e dei formaggi ottenuti esclusivamente con latte prodotto nell’isolaCOPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

Di più su questi argomenti: