Notizie Locali


SEZIONI
Catania 27°

cronaca

Cammarata, lancia in strada bottiglie e mastelli e si scaglia contro i carabinieri: arrestato

Gli uomini in divisa hanno dovuto utilizzare il taser per immobilizzarlo

Di Antonino Ravanà |

È andato in escandescenze a causa dell’eccessivo abuso di alcolici, e oramai fuori di sé, ha lanciato dal balcone di casa, numerose bottiglie di vetro e quattro mastelli della spazzatura. Alla vista dei carabinieri, entrati all’interno dell’abitazione, s’è scagliato contro gli uomini in divisa che hanno dovuto utilizzato il taser per immobilizzarlo. Un disoccupato quarantaduenne di Cammarata, in atto sottoposto alla detenzione domiciliare, è stato arrestato poiché ritenuto responsabile dei reati di resistenza a Pubblico ufficiale e lesioni personali. L’uomo, dopo le formalità di rito, su ordine della Procura della Repubblica di Agrigento, è stato portato alla Casa circondariale “Pasquale Di Lorenzo”. Nel corso del parapiglia uno dei militari ha riportato delle ferite, per le quali è stato portato al pronto soccorso dell’ospedale di Mussomeli, per le cure del caso. E’ stato giudicato guaribile con una prognosi di dieci giorni. Secondo la ricostruzione dell’accaduto, il quarantaduenne, l’altro giorno, dopo avere abusato di bevande alcoliche, ha creato il caos nel rione dove risiede. Affacciatosi al balcone della propria abitazione ha dato “spettacolo”, lanciando in strada numerose bottiglie di vetro e i contenitori dei rifiuti, per fortuna, senza colpire i passanti. I carabinieri, dopo avere fatto irruzione nell’appartamento, sono stati aggrediti dall’uomo, e nel corso della colluttazione, per difendersi hanno sparato con il taser. A quel punto l’esagitato è stato bloccato e arrestato.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA