Notizie Locali


SEZIONI
Catania 32°

cronaca

Raffadali, casalinga colpita in testa e rapinata in casa

Il bottino ammonta a 35mila euro, di cui 26mila euro in contanti e il resto in monili d'oro

Di Antonino Ravanà |

Ammonta a poco meno di 35mila euro, di cui 26mila euro in contanti e il resto in monili d’oro, il bottino della violenta rapina messa a segno a Raffadali, nei confronti di una cinquantenne casalinga. La donna ha aperto la porta di casa a due delinquenti, che l’hanno colpita in testa e derubata. Due criminali che verosimilmente sapevano di trovare un ingente malloppo. Delle indagini si stanno occupando i carabinieri della Stazione cittadina. Secondo la ricostruzione dell’accaduto la donna era stata, poco prima, all’Ufficio postale del paese e aveva prelevato appunto 26mila euro in contanti. Appena rientrata nella sua abitazione, nel centro storico di Raffadali, ha sentito suonare il campanello e con leggerezza ha aperto la porta d’ingresso. Ed è proprio in quell’esatto istante che i due malviventi l’hanno colpita, con violenza, al capo. La cinquantenne, rimasta stordita, ha quasi perso i sensi ed è approfittando di quella situazione che i due hanno razziato l’abitazione impossessandosi della grossa somma in denaro e dei preziosi. Quindi se la sono data a gambe levate. Ancora dolorante la vittima ha dato l’allarme. I carabinieri della Compagnia di Agrigento, si sono precipitati sul posto non appena hanno raccolto la segnalazione al 112. La donna, in evidente stato di shock e seppur leggermente ferita, ha rifiutato le cure ospedaliere. Sulla brutta vicenda la Procura di Agrigento ha aperto un’inchiesta a carico di ignoti. E i militari dell’Arma stanno cercando di identificare i due delinquenti che sono entrati in azione in pieno giorno.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA