Notizie Locali


SEZIONI
Catania 23°

il progetto

Rigassificatore di Porto Empedocle, accordo tra Regione e Enel: «L’opera si farà»

Approvato il decreto di proroga della scadenza di fine lavori, necessaria per poter realizzare l'infrastruttura

Di Redazione |

Il presidente della Regione Siciliana Renato Schifani ha incontrato oggi a Roma l’amministratore delegato di Enel Flavio Cattaneo. Ne dà notizia una nota della Presidenza della Regione. Al centro dell’incontro, l’importante novità rispetto al rigassificatore di Porto Empedocle: la Regione ha infatti approvato il decreto di proroga della scadenza di fine lavori, necessaria per poter realizzare l’opera. 

«Abbiamo rimarcato ancora una volta l’importanza dell’infrastruttura – dice il governatore -. Lo sviluppo del terminale on shore di Porto Empedocle darà un importante contributo per diversificare gli approvvigionamenti energetici e costituire un’opportunità di sviluppo per il Mezzogiorno, sia in termini di contributo alla creazione di un hub energetico nel Mediterraneo sia in termini di ricadute occupazionali e di sviluppo e riqualificazione del territorio. La Regione ha fatto la sua parte e prende atto che si conferma con Enel e il suo management una grande sinergia che potrà dare benefici a tutta la Sicilia».

Tra i temi affrontati, l’impegno di Enel per un piano di investimenti straordinari sulle reti elettriche regionali, volti a incrementare la resilienza dell’infrastruttura e la sua capacità di rispondere a eventi meteo estremi. In tal senso Enel ha informato di aver già preso contatto con l’Autorità di riferimento del settore.COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

Di più su questi argomenti:

Articoli correlati