Notizie Locali


SEZIONI
Catania 17°

Archivio

Al via a Palermo le riprese nel nuovo film di Ferzan Ozpetek

Di Salvo Barbasso |

PALERMO – Primo ciak domani a Bagheria per le riprese siciliane del nuovo film di Ferzan Ozpetek dal titolo “La dea fortuna” prodotto da Tilde Corsi e Gianni Romoli e distribuito da Warner Bros (uscita nelle sale prevista per il 28 novembre prossimo).

Nel cast Stefano Accorsi, Edoardo Leo, Jasmine Trinca e Serra Yilmaz. “Abbiamo iniziato le riprese a Roma – spiega Ozpetek – dopo “Napoli velata” avevo in mente di rendere omaggio alla Sicilia e in particolare a Palermo, città bellissima, segnata dalle rughe e dal tempo che passa, illuminata dallo splendore dei palazzi ottocenteschi e dai vicoli che ne raccontano la storia più antica”.

Protagonisti de “La dea fortuna” sono Alessandro e Arturo, una coppia gay che dura da 15 anni : nonostante la passione si sia trasformata in un affetto importante la loro relazione è in crisi, fino a quando la migliore amica di Alessandro affida loro una coppia di bambini. Un evento che sconvolge completamente gli equilibri della coppia.

Dopo avere ricevuto, lo scorso 7 maggio la laurea honoris causa in “Scienze dello spettacolo” e dal sindaco di Palermo Leoluca Orlando la cittadinanza onoraria, il regista turco ammette di essere sempre stato affascinato dall’originalità del capoluogo siciliano. “Sono orgoglioso – dice – di essere cittadino palermitano, essere un uomo del sud è ciò che più desidero al mondo. Lo Spasimo con la sua semplicità, la Cappella Palatina con la sua ricchezza, la vostra è una città unica e poi adoro la gente, la cultura del cibo, quegli atteggiamenti tipici delle città mediterranee”. Le riprese si sposteranno in settimana a Palermo, la suggestiva piazza Bordonaro (nel quartiere Arenella) e il centro storico saranno luoghi ideali per il nuovo film che si preannuncia intrigante e passionale. “Le città che scelgo – conclude il regista – sono luoghi abitati dalle storie che racconto, come nel caso di Lecce in “Mine vaganti” e “Allacciate le cinture”, il quartiere Ostiense ne “Le fate ignoranti” (che diventerà una serie tv) e Napoli in “Napoli velata”.

Indagare in profondità quella umanità variegata ed estrosa del sud rappresentandone sentimenti e intrighi è sempre stato il focus cinematografico di Ozpetek, un regista che ha realizzato ben 12 film e continua a catturare le attenzioni del pubblico per la sensibilità con cui affronta temi delicati e variegati. Adesso la sua “dea fortuna” passa da Palermo e sicuramente saprà raccontarla con impegno e passione”.COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA