Notizie Locali


SEZIONI
Catania 9°

Catania

Caltagirone, altri due guariti dal virus dimessi dopo un mese di cure

Di Redazione |

CALTAGIRONE  – Dopo i due pazienti estubati questa mattina, un nuova buona notizia arriva dall’ospedale Gravina di Caltagirone: altre due pazienti, guarite dal Covid, sono state dimesse dall’Uoc Malattie infettive. Si tratta  di una 55enne dell’Ennese e una 77enne del Calatino. I tamponi di controllo sono risultati negativi e rientrano a casa. Le due donne erano state ricoverate a metà marzo. Sono state curate con terapia standard che combina l’utilizzo di azitromicina, idrossiclorochina e antivirale.

Ieri erano sono stati dimessi dal Gravina i primi due pazienti guariti dal Covid. All’Uoc Malattie infettive sono 36 i pazienti ricoverati, di cui 28 per Covid-19. Sono sei i pazienti, guariti clinicamente, per i quali si è in attesa del secondo tampone di controllo che, se negativo, saranno dimessi nei prossimi giorni. Stamattina all’Uoc di Anestesia e rianimazione dello stesso ospedale sono stati come detto anche estubati i primi due pazienti, positivi al Covid-19. Sono un 62enne del Siracusano e una 82enne del Nisseno.

«Ringrazio tutto il personale per il grande lavoro svolto e per l’esemplare livello professionale – ha detto il direttore generale dell’Asp, Maurizio Lanza -. I risultati ottenuti confermano la correttezza delle procedure adottate e dei livelli organizzativi attivati al Gravina. Un merito che va all’intera squadra e alla direzione medica del presidio».

Soddisfazione anche dal direttore sanitario dell’Asp, Antonino Rapisarda, e dal primario di Malattie infettive, Salvatore Bonfante (tornato in prima linea dopo le due settimane di forzata assenza nelle quali il reparto è stato diretto da Pino Liberti): «Il risultato – ha commentato Bonfante – è il frutto di un lavoro di squadra di cui siamo orgogliosi».

«Sono davvero contento – ha sottolineato il sindaco Gino Ioppolo -. L’ospedale di Caltagirone, ancora una volta, si è fatto trovare pronto per questa importantissima sfida, che sta vincendo, ponendo così le basi per ulteriori sviluppi positivi».COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA


Articoli correlati