Notizie Locali


SEZIONI
Catania 16°

Catania

Catania: addio a Nino Parisi, storico leader sindacale della Ugl

Di Redazione |

CATANIA – E’ morto all’età di 87 anni lo storico segretario territoriale Nino Parisi, che fu anche ai vertici nazionali dell’organizzazione. Lo ha reso noto lo stesso sindacato.

“Con la scomparsa di Nino Parisi – ha detto l’attuale segretario territoriale Giovanni Musumeci – va via un simbolo della nostra unione territoriale e l’anima della Ugl italiana, oltre ad un personaggio che ha scritto un pezzo di storia della nostra città”.

Antonio Parisi fu eletto segretario della Ugl (allora Cisnal) per la prima volta nel 1961. Successore del primo responsabile provinciale del sindacato tradizionalmente vicino alla destra, onorevole Gaetano La Terza, Parisi è stato per oltre quarant’anni alla guida della sigla prima di cedere il passo nel 2006 a Carmelo Mazzeo. 

Attualmente la Ugl ha oltre 18.000 iscritti rappresentativi di tutti i settori. «Lascio l’organizzazione – disse Parisi il giorno del passaggio di consegne con Mazzeo – in grande prosperità. Certo non è stato sempre così; ricordo quando si parlare di Cisnal era come sfidare qualcuno a duello, ci ritenevano fascisti. Nelle fabbriche era un lavoro durissimo e la nostra prima sede era una stanzetta spoglia».

Fu anche consigliere comunale del Comune di Catania sotto le insegne del Movimento sociale italiano. A Nino Parisi sono legate particolarmente le numerose svolte del sindacato a livello nazionale come il passaggio dalla Cisnal alla Ugl e l’elezione di Renata Polverini, prima donna a capo del sindacato, di cui è stato fautore.

Parisi è stato anche per diversi anni vice segretario generale nazionale e segretario regionale per la Sicilia della Ugl e presidente del patronato Enas dal 1999 al 2009. COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

Di più su questi argomenti: