Notizie Locali


SEZIONI
Catania 31°

Catania

Giarre, ladri di notte al Comune e da forziere portano via 13 pistole

Di Mario Previtera |

Giarre (Catania) – La scorsa notte un commando di criminali si è introdotto all’interno del municipio del Comune di Giarre, in via Callipoli e si è chiuso dentro sigillando con del fil di ferro il portone principale. Subito dopo i ladri professionisti hanno forzato l’ingresso degli uffici del Comando di Polizia Locale ed hanno messo a soqquadro la stanza del comandante fino a raggiungere il locale della cassaforte a muro (nascosta da un quadro) in cui sono custodite le armi in dotazione.

Qui, con una fiamma ossidrica, hanno aperto la cassaforte e trafugato tredici pistole calibro 7.65 e 9×21 (tutte cariche) e munizioni appartenenti ad agenti andati in pensione o deceduti. Ad accorgersi del grave episodio, alle 7,20 di stamane, sono stati gli agenti di polizia municipale che dovevano prendere servizio e che non sono riusciti ad entrare in municipio, salvo poi accorgersi che l’ingresso era stato forzato. Si presume che i malviventi siano fuggiti dal cortile sul retro che si affaccia sul greto del torrente Macchia. Scattato l’allarme sul posto, i carabinieri della Compagnia di Giarre e del Sis (sezione investigazioni scientifiche) del comando provinciale di Catania che stanno procedendo ai rilievi. 

«E’ stato commesso un atto delinquenziale gravissimo con furto di armi che da strumenti di difesa dei cittadini potrebbero diventare strumenti di offesa – ha dichiarato il sindaco di Giarre Angelo D’Anna -. L’azione è grave anche perché è stata violata la casa del Comune che appartiene a tutti ed è aperta a tutti. Ritengo che bisogna promuovere tutte le iniziative per ridurre la divaricazione tra il Cittadino e le istituzioni tra le quali ricomprendere anche un incontro pubblico per un confronto sui temi della sicurezza .

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA