Notizie Locali


SEZIONI
Catania 25°

Covid

Liberti: “Presto la chiusura degli hub etnei, ma la campagna prosegue”

Dove ci si potrà vaccinare e come richiedere quella a domicilio per fragili e anziani. Oggi al via la quarta dose, ecco chi può effettuarla 

Di Redazione |

«L'andamento della curva epidemiologica impone ancora cautela e la massima protezione, garantita solo dal vaccino». Lo afferma il commissario per l'emergenza Covid di Catania Pino Liberti annunciando la chiusura a breve di tutti gli hub della provincia. «Ma a campagna vaccinale prosegue e ci auguriamo di raggiungere altri obiettivi» aggiunge Liberti invitando «chi ne ha diritto a fare la dose booster, chi non fosse ancora immunizzato a farlo, e i genitori, con il conforto dei pediatri, a scegliere il vaccino per i figli»

Intanto dall’assessorato della Salute sono arrivate le indicazioni sulla seconda dose di richiamo (secondo booster) contenute nella circolare ministeriale. Hanno diritto alla quarta dose (osservando l’intervallo di un minimo di 120 giorni dalla prima dose di richiamo) le persone di età uguale o superiore agli 80 anni, gli ospiti delle Rsa e i soggetti con elevata fragilità motivata da patologie concomitanti/preesistenti di età uguale o superiore ai 60 anni con malattie respiratorie, cardiocircolatorie, diabete o altre endocrinopatie severe , malattie epatiche e cerebrovascolari, emoglobinopatie, fibrosi cistica; sindrome di down; grave obesità e disabilità fisica, sensoriale, intellettiva e psichica. 

I dati in caduta libera delle vaccinazioni in via Forcile, al Palatupparello di Acireale, all'Auditorium Nelson Mandela a Misterbianco, al Palazzetto del Diporto Caltagirone e a Bronte, scesi a 50-60 al giorno in ogni struttura, hanno reso non più rinviabile una decisione che, del resto, era già in agenda. «Da oggi  – spiega Liberti– inizieremo a “restituire”, svuotate, ai Comuni le strutture di loro proprietà, per le quali avranno altri programmi. Del resto, gli allestimenti sono in affitto, tavoli, sedie e computer appartengono alla protezione civile. Da martedì 19 resteranno le vaccinazioni in via Pasubio 19, negli ambulatori dell'Asp, studi dei medici di medicina generale, farmacie aderenti al servizio e, per le donne in gravidanza e allattamento al presidio ospedaliero Garibaldi Nesima, per fragili e allergici al Cannizzaro. Resta inoltre attivo il servizio di vaccinazione domiciliare». 

Inoltre i casi di contagio continuano ad aumentare. «I sintomi sono essenzialmente mal di gola e tosse, ma se si è vaccinati si evita il ricovero – ricorda Liberti –. Il virus continua a circolare, bisogna restare vigili. Resteranno aperti i drive-in tamponi per tutti sul territorio, chiuderanno solo il 17, per Pasqua, ma riapriranno lunedì 18 con orari rimodulati».

La vaccinazione antiCovid a domicilio per i soggetti fragili si può richiedere chiamando il 339.2907019 dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 14, o inviando una mail a maria.roccaro@aspct.it indicando nome e cognome, codice fiscale, indirizzo e numero telefonico, per venire ricontattati.COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

Di più su questi argomenti:

Articoli correlati