Notizie Locali


SEZIONI
Catania 29°

Sanità

I carabinieri scortano in poche ore tre organi per trapianto: cuore, pancreas e fegato partiti da Catania

Servizio eccezionale per i “Corvi”, i militari dell'Arma delle Squadre Motociclisti del Nucleo Radiomobile

Di Redazione |

Servizio eccezionale per i “Corvi”, ovvero i carabinieri delle Squadre Motociclisti del NucleoRadiomobile di Catania, che hanno solcato la città per ben tre volte a sirene spiegate. La centrale operativa dei Carabinieri ha ricevuto una tripla richiesta per scorta e viabilità a un mezzo sanitario che avrebbe dovuto trasportare, in tre distinti momenti della giornata, tre organi da trapiantare.In particolare, il primo – un cuore – diretto all’aeroporto di Catania e che poi ha proseguito la suacorsa in aereo verso Bari, il secondo – un pancreas – diretto anch’esso in aeroporto ed, infine, unterzo – un fegato – all’ospedale “Cannizzaro” per poi essere elitrasportato al centro trapianti diPalermo. Punto di partenza è stato l’Ospedale “Garibaldi Centro”.

La richiesta di intervento

Ricevuta l’importante triplice richiesta, è stato immediatamente predisposto un servizio di viabilità escorta con tre militari dell’Arma a bordo di una BMW RT1200 due Ducati 1200 “Multistrada”. Terminata la delicata fase di espianto, gli organi sono stati posti in appositi contenitori refrigerati e caricati sui mezzi dei sanitari. I tre convogli si sono mossi per la città con attenzione e con la consapevolezza che ogni minuto perso o un semplice intoppo poteva essere fatale per chi era, nel frattempo, in attesa dell’intervento d’impianto.

Un supporto fondamentale

L’attività, che rientra nei compiti anche dei Nuclei Radiomobili di tutta Italia, è statafondamentale pure questa volta, visto che – di regola – i tempi tra espianto ed impianto sono assaistretti: per il cuore al massimo 4 ore, per il polmone meno di 6 e per il fegato non più di 12, mentreper il rene anche 36 ore.COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

Di più su questi argomenti:

Articoli correlati