Notizie Locali


SEZIONI
Catania 28°

il caso

Il giallo della morte di Angelo Onorato: perché era andato a casa della madre quella mattina?

Il legale della famiglia: «L'autopsia non basta a dire che è suicidio»

Di Redazione |

Gli agenti della squadra mobile sono andati oggi nella zona dell’Addaura a Palermo dove vive la madre dell’architetto Angelo Onorato trovato morto in auto nella sua auto una Range Rover con una fascetta al collo. Pare che l’imprenditore sia passato anche da lì la mattina di sabato prima di andare nella parallela della bretella che costeggia l’autostrada Palermo Mazara del Vallo dove è stato poi trovato senza vita dalla moglie l’eurodeputata Francesca Donato e dalla figlia Carolina. Gli agenti hanno chiesto ai vicini di casa se è stato notato l’architetto e se fosse agitato.

La famiglia insiste: non si è suicidato

«L’espletamento dell’esame autoptico non rappresenta una conclusione delle indagini che certamente dovrà tenere conto di diversi elementi non ancora chiariti. I primi dati emersi non consentono di orientare in maniera decisa l’indagine» ha detto in una nota l’avvocato Vincenzo Lo Re, il legale incaricato dall’onorevole Francesca Donato di seguire le indagini relative alla morte del marito Angelo Onorato.«In questo quadro – continua Lo Re – appare comprensibile la volontà della mia assistita, che pure ha già manifestato le sue convinzioni, di non voler commentare la vicenda e rilasciare dichiarazioni alla stampa per non alimentare un clamore mediatico che non favorisce la discrezione necessaria ad una vicenda dolorosa e attualmente oggetto di indagine». (ANSA).COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

Di più su questi argomenti:

Articoli correlati