Notizie Locali


SEZIONI
Catania 26°

IL BLITZ

Incastrati dal Dna lasciato sulle sigarette: 3 arresti a Palermo

Gli indagati sono accusati di rapina aggravata e ricettazione.

Di Redazione |

La Polizia di Stato ha arrestato i palermitani G.S.C. 29enne, I.A. 39enne e D.L.G. 59enne, accusati di rapina aggravata in concorso e ricettazione. I poliziotti della squadra mobile, sezione «reati contro il patrimonio” hanno, dato esecuzione ad un provvedimento di custodia cautelare in carcere, emesso dal gip di Palermo. I tre sono accusati di una rapina consumata nel dicembre del 2022 ai danni di un distributore di carburanti di Corso Calatafimi.

Le indagini

Nella circostanza, due dei tre uomini con il volto travisato e dietro minaccia, si facevano consegnare da un addetto, 13.500 euro appena prelevati dalle casse self service, per poi darsi alla fuga a bordo di una Fiat Panda, risultata rubata qualche giorno prima, e trovata nel quartiere del Villaggio Santa Rosalia, Grazie al Dna trovato nei mozziconi di sigaretta gli agenti sono riusciti a risalire ai rapinatori finiti in carcere.COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA