Notizie Locali


SEZIONI
Catania 24°

caltagirone

Con le “Strade della ceramica” si punta a destagionalizzare il turismo in Sicilia

Il progetto verrà ufficializzato il 18 e 19 maggio in concomitanza con l'evento nazionale “Buongiorno Ceramica”

Di Redazione |

Sarà tenuto a battesimo il 18 e 19 maggio prossimo, in concomitanza con “Buongiorno Ceramica”, l’evento nazionale che riunisce tutte le città della ceramica d’Italia. E’ il progetto delle “Strade della Ceramica”, lanciato nel corso della 26ª edizione di “Travelexpo, Borsa Globale dei Turismi” (svoltasi a Terrasini) fra le sei proposte per allungare le stagionalità turistiche in Sicilia. Si tratta delle 5 Dom (Destination Management Organization) siciliane: Islands of Sicily, Madonie-Targa Florio, Sicilia Centrale, Valle dei Templi e West of Sicily, alla quale si aggiunge il progetto delle “Strade della Ceramica” che riunisce i Comuni di Burgio, Caltagirone, Collesano, Monreale, Santo Stefano di Camastra e Sciacca.«Così come con le Dom, anche la Strade delle Ceramica offrono ai turisti una nuova formula di significativa vacanza esperienziale» ha affermato l’assessora regionale al Turismo, Elvira Amata, manifestando grande fiducia nelle prospettive connesse all’iniziativa in questione.

Il progetto

«Il nostro progetto è partito da pochi mesi – sottolinea Claudio Lo Monaco, assessore alle Attività ceramiche e culturali del Comune di Caltagirone e vicepresidente nazionale dell’Aicc (Associazione italiana città della ceramica) con delega alle isole, che ha illustrato l’iniziativa in occasione della kermesse di Terrasini – ma ci siamo subito resi conto che riscuote un grande interesse da parte degli operatori del settore. La nostra prima uscita ufficiale, grazie all’assessorato regionale al Turismo, è stata alla Bit di Milano. Lì ci siamo resi conto della forte attenzione di tutti gli operatori del comparto. Per questo stiamo lavorando per presentare e far entrare ufficialmente in vigore il passaporto delle Strade della Ceramica in concomitanza con Buongiorno Ceramica. In questi due giorni nelle nostre sei città, Burgio, Caltagirone, Collesano, Monreale, Santo Stefano di Camastra e Sciacca, verrà lanciato ufficialmente il passaporto, che consentirà ai visitatori di usufruire di sconti e promozioni non solo nelle botteghe ceramiche, ma anche nelle strutture ricettive e ristorative. L’incentivo è quello di invitare il turista a visitare, anche a più riprese, le nostre sei città». «Una volta completato il percorso – conclude Lo Monaco – verrà offerta in regalo una ceramica artistica. Un percorso, questo, intrapreso non solo per mettere in rete le nostre realtà, ma anche per incentivare il turismo 12 mesi l’anno».COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA