Notizie locali

Sport

Pugilato: da Librino al podio iridato, il sogno di Lucia Ayari continua

Di Redazione
Pubblicità

Da Librino al podio dei Mondiali youth. Lucia Ayari allieva alla Boxing Team Catania Ring del maestro Antonino Maccarrone, ha vinto oggi a Kielce in Polonia i quarti della categoria 51 kg battendo la Gomez (Ecuador) con l’ennesimo 5 a 0. Con questa vittoria la Ayari domani salirà ancora sul ring per la semifinale contro l’indiana Chanu Naorem, con la certezza di avere già al collo una medaglia.

DALLA ZUMBA AL RING. .

UNA SCALATA D'ORO. .

Ieri contro la Gomez, la Ayari con a bordo ring Valeria Calabrese, responsabile del team azzurro rosa, ha confermato la sua classe con colpi che non hanno dato scampo all’avversaria. Oggi contro l'indiana Chanu Naorem la possibilità di ripetersi e tornare sul ring giovedì per la finale.

FUORI GLI ALTRI TRE SICILIANI. Ai Mondiali erano saliti sul ring altri tre siciliani costretti però subito alla resa. Salvatore Di Noto (49 kg) e Daniele Salerno (60 kg), entrambi della Pugilistica Dresda, del mitico maestro Tanino Dresda, si sono fermati rispettivamente contro l’estone Morozov e il giapponese Tsutsumi e Michela Caccamo (54 kg) della Pug. Rossitto dell'ex grande pugile siracusano Vincenzo Rossitto, è stata battuta dalla thailandese Srisawas.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Pubblicità
Di più su questi argomenti: