Notizie locali
Pubblicità

Mondo

Il leader catalano Puigdemont, scarcerato dalla Corte d'Appello di Sassari

Il leader catalano a colloquio coi legali per decidere il da farsi 
 

Di Redazione

L’ex presidente della Generalitat catalana, Carles Puigdemont, scarcerato ieri sera su disposizione della Corte d’Appello di Sassari, si trova tutt'ora ad Alghero. L’unica città di lingua e cultura catalana d’Italia ospita in questi giorni un importante appuntamento internazionale dedicato al folklore catalano e Puigdemont, oggi eurodeputato, avrebbe dovuto prendere parte agli eventi organizzati da Adifolk. L’arresto su mandato internazionale avvenuto due sere fa all’aeroporto di Alghero ha modificato i sui programmi, inducendolo ieri sera a evitare tutti gli appuntamenti pubblici per prendere parte solo alla cena di gala nella blindatissima cornice di Villa Mosca. 
 Attualmente il leader dell’indipendentismo catalano è a colloquio con gli altri esponenti istituzionali della Catalogna presenti ad Alghero per fare il punto della situazione giudiziaria insieme all’avvocato sassarese Agostinangelo Marras, reclutato per assisterlo nell’udienza di convalida dell’arresto che si è celebrata ieri, mentre il 4 ottobre si discuterà della sua eventuale estradizione. 
 Puigdemont dovrebbe fare la sua prima apparizione pubblica in terra algherese questa mattina, incontrando i gruppi folk che a breve partiranno in sfilata da piazza Sulis verso il porto, percorrendo le vie del centro storico. Intorno alle 12 è programmato un incontro a Porta Terra, sede di rappresentanza del Comune di Alghero, insieme al sindaco Mario Conoci, ai rappresentanti istituzionali di Alghero e a quelli della Catalogna, compreso l’attuale presidente della Generalitat, Pere Aragones i Garcia, il cui arrivo non è ancora confermato a causa di ritardi e disagi nei trasporti aerei. 
 L’entourage di Puigdemont sta valutando l’opportunità di organizzare una conferenza stampa in giornata. 
 
 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA