Notizie Locali


SEZIONI
Catania 25°

Società

Monterosso Almo, iniziati i festeggiamenti primaverili in onore dell’Addolorata

Il momento clou in occasione della domenica in Albis

Di Redazione |

E’ una delle feste religiose più sentite di Monterosso Almo. Le celebrazioni primaverili in onore di Maria Santissima Addolorata, regina e patrona del centro montano ibleo. Un appuntamento che raggiunge il clou in occasione della domenica un tempo detta in Albis e oggi denominata della Divina misericordia. Un appuntamento che già ieri, martedì di Pasqua, è stato anticipato dalla Scinnuta dall’altare maggiore del simulacro della santa patrona che ha visto la partecipazione di numerosi fedeli e devoti. In serata, poi, c’è stata la solenne celebrazione eucaristica presieduta dall’arciprete, don Giuseppe Antoci, e, subito dopo, la processione con il simulacro della santa patrona per le vie cittadine. Il modo migliore per scaldare i cuori in vista dell’appuntamento molto atteso da tutti previsto per domenica 7 aprile quando i solenni festeggiamenti entreranno nel vivo. Intanto, il rettore del santuario, don Antoci, e i componenti del comitato hanno promosso la dodicesima edizione del concorso fotografico “Domenica in Albis”. Le foto da esporre durante il concorso dovranno essere esclusivamente state scattate durante la festa del 7 aprile. Ogni partecipante potrà presentare le opere inedite sia a colori che in bianco e nero.

Le foto dovranno essere inviate entro il 15 aprile al seguente indirizzo: Santuario Maria Ss. Addolorata piazza S. Antonio Monterosso Almo. La mostra sarà inaugurata venerdì 19 aprile mentre domenica 21 è in programma la premiazione: si terrà alle 19 al santuario. Intanto, a garantire sostegno mediatico all’importante manifestazione religiosa, è Confcommercio provinciale Ragusa che, ancora una volta, con il presidente Gianluca Manenti punta a mettere in debita luce le tradizioni del nostro territorio le cui radici sono ancorate a un passato ricco di storia. “E’ la cosa più bella e significativa che si può fare – spiega – tra l’altro nel contesto di una manifestazione che garantisce la presenza di molte persone e che, quindi, permette agli operatori di certi settori di poter lavorare al meglio”.COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA