Notizie Locali


SEZIONI
Catania 16°

Contenuto riservato ai membri

il 29 febbraio

Anno bisestile, curiosità e profezie funeste attorno a quel giorno in più

Le previsioni di Nostradamus, le leggende sulle maledizioni ricorrenti e l'ottimismo del calendario cinese

Di Carmelo Di Mauro |

L’anno bisestile si verifica ogni quattro anni, aggiungendo un giorno in più a febbraio, il che porta il totale di giorni a 366 anziché 365. E quest’anno, il 2024, è uno di questi. La particolarità sta nel fatto che l’anno bisestile è considerato un anno “funesto”. La sua fama di portare sfortuna è radicata nella storia e nel folclore, alimentata da una serie di eventi tragici che sembrano aver coinciso con gli anni bisestili nel corso dei secoli. Tuttavia, nonostante questa fama negativa, l’anno bisestile porta anche con sé alcune curiosità e particolarità affascinanti.

Uno degli elementi più distintivi è la rarità del 29 febbraio come data di nascita. Questo giorno “extra” consente a coloro che nascono in tale data di festeggiare il loro compleanno nel giorno giusto solo ogni quattro anni. L’ultima volta che hanno avuto questa opportunità è stata nel 2020, un anno segnato però – e qui sta l’aspetto funesto – dal Covid-19. Per chi è nato il 29 febbraio, celebrare il compleanno negli anni non bisestili richiede di scegliere tra il 28 febbraio e il primo marzo.L’anno bisestile ha le sue radici nell’antica Roma, dove veniva inserito nel calendario per allineare l’anno solare con il calendario civile. Il termine deriva dal latino “bis sextus dies”, che significa “sesto giorno ripetuto”. Questa pratica fu formalizzata da Giulio Cesare nel 46 a.C., con l’introduzione del calendario giuliano. Tuttavia, è stato Papa Gregorio XIII nel 1582 a riformare il datario con l’introduzione del calendario gregoriano, eliminando tre anni bisestili ogni 400 per correggere l’eccesso di giorni accumulato nel calendario giuliano. Questo ha portato alla definizione del 29 febbraio come giorno bisestile, con l’obiettivo di mantenere l’allineamento con l’anno solare.

Per quanto riguarda la reputazione di sfortuna associata agli anni bisestili, questa potrebbe risalire al fatto che febbraio era considerato un mese di lutto e di riti funebri nell’antica Roma. Tuttavia, la connotazione negativa è stata amplificata nel corso dei secoli da eventi coincisi con gli anni bisestili. Eventi come l’incendio di Londra nel 1666, l’inizio delle esecuzioni capitali durante la Rivoluzione Francese nel 1792 e tragedie più moderne come l’attentato alle Torri Gemelle dell’11 settembre 2001 hanno contribuito a rafforzare questa convinzione popolare.Le previsioni del famigerato profeta francese del XVI secolo, Nostradamus, non promettono nulla di buono. Secondo il suo testo del 1555 intitolato “Les Propheties” (“Le Profezie”), quest’anno sarà caratterizzato da continui conflitti globali, disordini reali e disastri umanitari. Nonostante la vaghezza dei suoi scritti, a Nostradamus sono state attribuite previsioni accurate, come l’ascesa di Adolf Hitler, gli attentati dell’11 settembre e persino la pandemia di Covid. Tuttavia, è importante sottolineare che l’interpretazione delle profezie di Nostradamus è soggettiva e controversa, spesso soggetta a congetture. Il profeta si è anche sbagliato in passato: aveva previsto la fine del mondo nel 1999 e l’arrivo dell’Anticristo nel 2023.

Le previsioni. Nostradamus ha predetto “combattimenti e battaglie navali” e ha menzionato un “avversario rosso” che diventa pallido di paura, mettendo in allarme l’intero oceano. Alcuni interpretano questo come un riferimento alla Cina e alle tensioni geopolitiche in aumento.E ancora, l’ascesa del Principe William al trono. Una delle profezie suggerisce che un “re delle isole” sarà “cacciato con la forza”. Questo potrebbe riferirsi al re Carlo III. Nostradamus ha anche previsto un aumento degli eventi meteorologici estremi e una grande carestia causata da una diffusa epidemia. Secondo le profezie del veggente, inoltre, Papa Francesco potrebbe essere presto sostituito da un successore di età più avanzata. La profezia descrive un pontefice anziano che viene sostituito da un romano di buona età, il cui regno sarà contrassegnato da una certa controversia ma anche da una lunga durata.

C’è chi, invece, più ottimista si affida all’influenza del Calendario cinese: il 2024 sarà un anno speciale, governato dal “Drago del legno verde”. Questo evento cosmico porta con sé promesse di gioia, creatività, passione, coraggio, fiducia, progresso e sviluppo. Il “Drago del legno verde” è considerato un segno zodiacale molto favorevole, che porta con sé una serie di auspici positivi per coloro che saranno influenzati da esso. Si dice che il Drago sia un animale mitico associato alla forza, alla saggezza e al potere, e quando è combinato con l’elemento del legno, assume un significato ancora più positivo. L’elemento legno è associato alla crescita, alla vitalità e alla creatività; quindi, il “Drago del legno verde” promette di portare un senso di rinascita e rigenerazione nelle nostre vite.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA