Notizie Locali


SEZIONI
Catania 15°

Contenuto riservato ai membri

Celebrazioni

Il fascino del “Single’s Day”, scelta di vita e di saggezza

La ricorrenza è nata in Cina nel 1993 come festa anti-San Valentino. Oggi è diffusa anche in Europa per fare buoni affari sull’e-commerce

Di Carmelo Di Mauro |

«Come mai non ti sei ancora fidanzato?», «perché sei single, una persona come te, a cui non manca nulla!». Tra le domande più frequenti quando ci si trova tra amici e parenti.Essere single può essere una vera scelta di vita, oppure un periodo transitorio in cui si è in cerca della persona giusta. Tra i single, poi, c’è chi ritiene questo stile di vita il migliore possibile e chi invece vive questa situazione in modo negativo, con sentimenti di solitudine e tristezza.

Il “Single’s Day”

Ebbene, non tutti lo sanno, ma fra le ricorrenze c’è pure il “Single’s Day”, la Giornata dei single che è previsto per oggi, 11 novembre. Non tutti lo sanno e una ragione c’è: la festività è molto recente ed ha influenzato per molto tempo solo il mercato orientale. È nata infatti in Cina, pare su iniziativa di quattro studenti dell’Università di Nanchino nel tentativo di rompere l’uniformità e la solitudine della condizione di single. Furono i primi, nel 1993, a celebrare la singletudine con attività divertenti e shopping a tutto spiano.L’iniziativa universitaria ebbe un tale successo che divenne a tutti gli effetti una festività nazionale, tanto che Alibaba, il più grande rivenditore online cinese, non si fece sfuggire l’occasione. Nel 2009 il colosso dell’e-commerce approfittò di questa festività per dare inizio ad un periodo di forti sconti sui suoi prodotti, così come anche gli altri store orientali.

Perchè l’11 novembre

La scelta dell’11 novembre non è casuale: i numeri, infatti, in Cina rivestono un’importanza simbolica straordinaria e il numero 1 identifica l’individuo singolo. La data 11/11 contiene ben quattro volte l’1 che, di fatto, è la massima espressione della solitudine. Sicuramente in Europa il giorno dei single non è popolare tanto quanto in Cina, ma l’interesse è innegabilmente in aumento, con il Regno Unito e la Germania in testa. Lo si deduce dalle extra vendite registrate.L’11 novembre sta acquistando sempre più popolarità anche in Italia, ne è prova il fatto che negli ultimi anni il numero di vendite ha superato addirittura quelle del Black Friday e del Cyber Monday.Attenzione però, da non confondere la Giornata mondiale dei single con la “Festa di San Faustino” che qui in Italia si celebra il 15 febbraio. La nostra Festa dei single (che a questo punto entra in competizione con la Single’s Day), infatti, è da considerare più come un vero e proprio anti – San Valentino che tanti festeggiano mangiando chili e chili di food. Oppure regalandosi un viaggio da godersi in piena libertà. C’è chi invece ostenta la propria singletudine come opposizione alle regole borghesi che ci vorrebbero sposati e con tre figli e un cane… Un andare controcorrente, insomma.Ma non sempre l’essere single è una vera e propria scelta: è una condizione in cui, volenti o nolenti, ci si ritrova. E festeggiare, in quella giornata dedicata, diventa semplicemente un modo per distrarsi.C’è chi ritiene che rimanere single eviti possibili trappole… In Sicilia c’è un proverbio che spiega bene questa preoccupazione: “Megghiu sulu ca mali accumpagnatu” (meglio solo che in cattiva compagnia). La verità di questo detto è inconfutabile. Il cattivo compagno porta alla perdizione e, in questo caso, la solitudine diventa saggezza!

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: