Notizie Locali


SEZIONI
°

Spettacoli

Masterchef 8, record di ascolti per la finale che ha incoronato Valeria Raciti

Di Redazione |

MILANO – Chiude con il record stagionale l’ottava edizione di “MasterChef Italia”: la finale di ieri sera che ha incoronato la catanese Valeria Raciti è stata seguita su Sky Uno da 1 milione 137 mila spettatori medi (+6% rispetto alla finale dello scorso anno), con una share media del 4,24% che porta Sky Uno a essere ieri sera il 7° canale nazionale sul totale individui e il 5° canale tra il pubblico 15-54 anni con il 6,6% di share.

La segretaria 31enne di Aci Sant’Antonio (Catania) ha battuto Gilberto Neirotti e Gloria Clama. Per Valeria il premio consiste in 100 mila euro in gettoni d’oro e nella possibilità di pubblicare il suo primo libro di ricette, edito da Baldini&Castoldi.

La trasmissione, giunta all’ottava edizione, ha centrato quindi il record stagionale proprio in occasione della vittoria di Valeria che con la sua semplicità e la sua bravura ai fornelli è riuscita conquistare i giudici ma anche il pubblico.

Grande successo anche sui social, dove la finale di MasterChef è stato il programma tv più commentato dell’intera giornata con 289.900 interazioni, di cui il 72% generato su Instagram. L’hasthag ufficiale #MasterChefIt ha ottenuto 3.317 citazioni su Twitter ed è entrato nella classifica dei Trending Topic italiani fino alle prime ore di questa mattina e in quella dei Trending Topic mondiali. Nel corso dell’intera stagione, sono state registrate circa 3 milioni 600 mila le interazioni complessive sui social, con l’83% di queste generate su Instagram. Su Twitter l’hashtag #MasterChefIt ha ottenuto complessivamente 93.587 citazioni ed è entrato nella classifica dei Trending Topic italiani ogni giovedì sera. 

Merito anche dell’ottima performance di Valeria che, partita in sordina, ha piano piano conquistato il palato di Bruno Barbieri, Antonino Cannavacciulo, Joe Bastianich e Giorgio Locatelli, ma anche il pubblico rimasto come detto sorpreso dalla sua genuinità spesso contrapposta alla spavalderia di Gilberto Neirotti, uno dei gli altri finalisti ma poco amato dai fa del talent culinario di Sky Uno.

Prima di approdare nel cooking show prodotto da Endemol Shine Italy, Valeria era una segretaria amministrativa. «L’amore per la cucina è nato con me, non ricordo un punto effettivo d’inizio – ha detto Valeria – da piccola stavo spesso da mia nonna e lei era praticamente sempre ai fornelli, cucinava per tutti, quando mia madre mi passava a prendere di ritorno da lavoro avevo con me quasi sempre il gavettino con la cena preparata da lei. Così, sin da bambina, quando capitava che restavo a casa da sola, anch’io per farle trovare qualcosa di pronto mi mettevo a preparare le ricette più improbabili, immangiabili certo, ma sono servite sicuramente da esercizio. La mia voglia di sperimentare non finisce mai».

La nonna, mancata da pochissimo, durante tutta la gara è stata la sua musa ispiratrice, tanto che, ha spiegato Valeria, “quando assaggiavo qualcosa preparata da lei pensavo che non ne potesse esiste una versione migliore”. Per questo, ha aggiunto la trionfatrice dell’ottava edizione di MasterChef, “spero che qualcuno un giorno provi queste stesse sensazioni mangiando i miei piatti”.

Ieri sera ha convinto i giudici  con un menu sorprendente, da gourmet, dal titolo “Fra me e me”, un menù azzardato, rischioso ma che ha fatto centro. Attraverso le sei portate del menù, Valeria ha raccontato il suo percorso a MasterChef, in cui ha affrontato paure e insicurezze, unendo tradizione e innovazione. 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli correlati