Notizie Locali


SEZIONI
Catania 21°

agenzia

Europa League: Mourinho ‘in vantaggio per miracolo, ma poi bene’

'Il 1/o tempo non mi è piaciuto: Lukaku? Giocare gli fa bene'

Di Redazione |

ROMA, 21 SET – “Il primo tempo non mi è piaciuto, né individualmente né collettivamente: senza aggressività, troppo lenti, senza controllo del gioco. L’abbiamo chiuso con un 1-0 quasi per miracolo, ottenuto senza fare niente per arrivarci. Dopo invece, nel secondo tempo, mi sono piaciuti il controllo della partita, il gol fatto e i gol che potevamo fare. Alla fine ci siamo meritati la vittoria”. Josè Mourinho promuove a metà la sua Roma che ricomincia l’avventura in Europa League battendo 2-1 lo Sheriff. “Renato Sanches e Aouar hanno bisogno di giocare, di ritmo e di intensità – dice il tecnico portoghese ai microfoni di Sky sui due giocatori entrambi sostituiti, il primo costretto a uscire -. Renato purtroppo è questo, è sempre a rischio, un grande giocatore che facciamo fatica a capire. Non ci è riuscito il Bayern Monaco e nemmeno il Psg. L’ultima partita ha giocato 45 minuti e sembrava a posto. Oggi era super pronto, poi in gara ha sentito qualcosa e si è dovuto fermare. Aouar invece aveva quello che io chiamo ‘il ritmo della paura’, dopo un infortunio”. Quanto a Bove: “Se merita di essere titolare? Sono tutti titolari, non penso che per questi 30′ meriti di più di quello che meritava una settimana fa. E’ un giocatore affidabile, due anni fa era un ragazzino che andava in prestito, oggi ha un grande potenziale che ci fa chiedere se debba essere titolare o meno. Lukaku con la sua struttura fisica ha bisogno di giocare, di agilità, coordinazione fine e questo arriva solo con le partite. Giocare gli fa bene” ha concluso Mourinho.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: