Notizie Locali


SEZIONI
Catania 26°

Sport , Viaggi&Benessere

Giro d’Italia: a Livigno quattro giorni di festa per celebrare la 107ª edizione della corsa rosa

La suggestiva località lombarda riabbraccia il Giro e si appresta a fare vivere grandi momenti. Lo sloveno Pogacar è l'attuale leader e tra i protagonisti anche il ragusano Damiano Caruso

Di Lorenzo Magrì |

Il Giro d’Italia si appresta a vivere un finale spettacolare con le ultime 11 tappe che decideranno l’edizione numero 107 della corsa rosa. Lo sloveno Tadej Pogacar è l’attuale leader, atteso in questa settimana da tappe che risulteranno decisiva per arrivare in rosa il 26 prossimo al traguardo finale di Roma e c’è attesa per protagonisti di giornata come il ragusano Damiano Caruso, 2° nel 2021, che intanto sta pilotando alla grande il suo compagno di squadra alla Bahrain-Victorious, Antonio Tiberi, 21 anni, laziale, in classifica a 4’27” da Pogacar, mentre Damiano è 32°. C’è così tanta attesa tra gli appassionati per i prossimi arrivi in salita e per il fine settimana che vedrà accendere i riflettori su Livigno dove è prevista una vera e propria festa del ciclismo.

Damiano Caruso e Antonio Tiberi in azione al Giro 2024

La maglia rosa era già transitata in passato dalle parti di Livigno. La prima volta è stata nel 1972, con l’arrivo della tappa Parabiago-Livigno, e con la partenza della Livigno-Passo dello Stelvio, del giorno seguente. Si tratta di un vero e proprio pezzo di storia del ciclismo. Quell’anno fu il belga Eddy Merckx a vincere la tappa e dominare incontrastato l’intera edizione. Il Giro era poi tornato a Livigno nel 2005, in occasione dei Mondiali di MTB, con la tappa Egna–Livigno vinta in solitaria dal colombiano Ivàn Parra e quel Giro, si chiuse con la vittoria di Paolo Savoldelli.

Gli organizzatori della tappa di Livigno in occasione della presentazione dell’evento (Credit: APT Livigno)

E allora non resterà che andare a Livigno per una partecipare alla festa che accoglierà la carovana del Giro d’Italia e le migliaia di appassionati attesi nel Piccolo Tibet e vivere un week end prossimo indimenticabile, quando la corsa rosa raggiungerà il suo momento più spettacolare in assoluto. Livigno, infatti, offrirà una scenografia mozzafiato per l’arrivo di tappa più impegnativo e iconico di questa 107° edizione, con i corridori che proveranno a domare il traguardo del Mottolino, posto a 2400 metri di altitudine, e nella bellezza paesaggistica di una venue Olimpica dei Giochi del 2026. Un “instant classic”, come lo definirebbero gli americani, per un finale di percorso destinato a restare nella memoria collettiva, ben oltre domenica 19 maggio, data della tappa Manerba del Garda-Livigno.

Il trofeo del Giro d’Italia esposto a Livigno (Credit: APT Livigno)

Dopo questo finale da brivido ci sarà un giorno di riposo, per poi riprendere il via, nuovamente da Livignomartedì 21, con la partenza della 16ª tappa da Aquagranda, il Centro di Preparazione Olimpica del Piccolo Tibet, un polo di eccellenza internazionale frequentato da centinaia di grandi atleti e atlete.

Una tre giorni che, dal punto di vista sportivo, potrebbe anche risultare decisiva per le sorti della corsa rosa e che Livigno ha scelto di festeggiare in grande stile, per rendere indimenticabile l’esperienza di tutti coloro che amano seguire e vivere il Giro d’ItaliaPer l’occasione, infatti, Livigno si trasformerà in una vera e propria capitale del ciclismo, tenendo fede alla sua storia sportiva e celebrando, non soltanto il ritorno della corsa a tappe sulle proprie strade, ma anche il profondo rapporto identitario che da sempre esiste tra la località e una delle sue discipline predilette. Una grande sintonia, che si manifesta anche nelle preferenze dei ciclisti e delle squadre, che scelgono Livigno per gli allenamenti in altura, e per i periodi di carico o di relax prima dei grandi eventi internazionali.

Livigno location ideale per i ciclisti con percorsi straordinari e scenari unici (Credit: APT Livigno)

IL PROGRAMMA. Livigno così, come hanno spiegato gli organizzatori, ha costruito un programma molto ricco e denso di appuntamenti imperdibili, che faranno da contorno alla corsa. i parte già da sabato 18 maggio, il giorno prima dell’arrivo in quota dei ciclisti, con l’apertura del Villaggio Partner di Tappa, in Piazza del Comune, che resterà a disposizione del pubblico fino a martedì 21; con la gara di mountain bike per ragazzi e ragazze, organizzata dallo Sporting Club Livigno; e con la proiezione gratuita, al Cinelux del premiato film “Wonderful Losers”, dedicato ai gregari, i veri “guerrieri, cavalieri e monaci del ciclismo professionista”.

Per gli amanti dell’aperitivo, infine, appuntamento con il“Giro al Cronox-live aperitif”, a partire dalle 16 e fino alle 19: un format con musica dal vivo che si ripeterà anche domenica 19 e lunedì 21.

Nella giornata di domenica 19, in concomitanza con l’arrivo di tappa, ci saranno anche la Fanfara dei Bersaglieri, l’esibizione del Gruppo Folk Livigno e l’apertura dell’Open Village Giro d’Italia, a cura dei grandi partner commerciali del Giro, con animazione dedicata e giochi, sia per grandi che per piccini. All’Alpino Lodge Bivio, proprio a due passi dall’arrivo, dalle 17 è previsto l’aperi Giro Sciat Festival. In serata, invece, tornando in paese, ci sarà lo spettacolo del Carovana Party, un collettivo con oltre 40 artisti che si esibiranno con in colori della corsa rosa. Poi toccherà alla musica di Ernesto De Simone dj set e allo speciale allestimento Food & Beverage chiudere l’evento, accompagnando chi ha ancora voglia di festeggiare fino alle porte del Bivio Club, dove, dalle 23 è in programma la Bivio Night Night con Paolo Noise e Ricky Le Roy.

Giornata densa, quella del lunedì, con la corsa ferma per il giorno di riposo. Si inizia con la “Social Ride in Rosa”, organizzata da Mottolino. Punto di ritrovo presso l’headquarter di Mottolino alle 10, a seguire un Meet & Greet con gli atleti della Lidl Trek, e partenza della Social Ride alle ore 11 in compagnia del triatleta Giulio Molinari. Alle 16, invece, all’Alpen Resort è previsto il Pool Lounge AperitivBresaola Festival. Piatto forte del lunedì, sarà, ovviamente, l’attesissimo show musicale dei The Kolors, per due ore all’insegna del divertimento e della grande musica. Un appuntamento ad ingresso gratuito. Gli appassionati di ciclismo potranno anche godersi “La fabbrica dei Sogni”, un bike talk a cura di Jacopo Pozzi e Giovanni Brunocon la presenza di Sonny Colbrelli ed Elia Viviani, previsto nel pomeriggio, al Cinelux.

Martedì 21, invece, parallelamente alla ripartenza della corsa rosa, ultime occasioni per visitare il Villaggio dei Partner di tappa e l’Open Village Giro d’Italia. Insomma una grande varietà di attivazioni e di iniziative a Livigno, che renderanno ancora più coinvolgente e unica l’esperienza del Giro d’Italia 2024, sommate all’incontaminata bellezza della natura livignasca e alla sua ricchissima offerta enogastronomica, che sicuramente lasceranno senza fiato sia gli addetti ai lavori che gli appassionati delle due ruote.COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA