Notizie Locali


SEZIONI
Catania 16°

agenzia

Atletica: staffetta azzurra 4×100 corre in 38″38 al Florence sprint festival

Di Redazione |

Firenze, 7 mag. -È un passo importante verso i Mondiali di Budapest. La staffetta 4×100 maschile mette il primo mattoncino per la qualificazione alla rassegna iridata correndo in 38″38 a Firenze in occasione del debutto stagionale al Florence Sprint Festival dello stadio Ridolfi, davanti a un pubblico caloroso e partecipe, preludio della grande festa del Golden Gala del 2 giugno. Il quartetto azzurro, per tre quarti composto dagli eroi di Tokyo (Lorenzo Patta in prima, Fausto Desalu in terza, Filippo Tortu in quarta) e con Matteo Melluzzo in seconda frazione per sostituire Marcell Jacobs, offre una buona prestazione che consente di scalare posizioni nelle liste mondiali che qualificano per Budapest, seppur con cambi ancora migliorabili, in particolare i primi due, risultati abbastanza ‘schiacciati’.

Per avere la certezza della qualificazione bisognerà aspettare il 30 luglio e, come auspicabile, fare ancora meglio in uno dei due prossimi appuntamenti previsti, il 9 giugno a Parigi in Diamond League e il 23-25 giugno a Chorzow agli Europei a squadre. Al momento, liste alla mano, l’Italia balza al sesto posto tra le Nazioni che devono qualificarsi con i tempi (8 in tutto) e che si andranno ad aggiungere alle 8 già qualificate avendo ottenuto la finale di Eugene 2022. Un passo in avanti, come si diceva, seppur non ancora determinante, considerato che ci sono ancora tre mesi per staccare il pass e diverse squadre di peso non sono ancora scese in pista.

Nella stessa gara, il quartetto B azzurro (Francesco Libera, Marco Ricci, Andrea Federici, Roberto Rigali) ferma il cronometro a 39.22 e supera il Team Air che presentava due quotati britannici, Jeremiah Azu e Adam Gemili, oltre a Federico Guglielmi e Marco Bucciol (39.45). Il quartetto azzurro U20 (Davide Rezzadori, Francesco Zatelli, Nicolò Salaris, Danilo Parisi) si esprime in 40.99 (sesta). Tra le donne, non termina la prova il team A con le primatiste italiane Zaynab Dosso, Dalia Kaddari, Anna Bongiorni e Vittoria Fontana a causa di un secondo cambio troppo lungo. A vincere la prova è invece la squadra B che schierava Johanelis Herrera, Gloria Hooper, Irene Siragusa e Alessia Pavese (43.83). La formazione U18 con Sofia Pizzato, Elisa Marcello, Sofia Regazzi e Alice Pagliarini è terza con 45.38, dietro al quartetto di Malta (44.98).COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

Di più su questi argomenti: