Notizie Locali


SEZIONI
Catania 26°

agenzia

Difesa: Mulè (Fi), ‘usi obbedir tacendo mette d’accordo tutti’

Di Redazione |

Roma, 24 ago. “Sul caso Vannacci c’è un motto dei carabinieri che dovrebbe mettere d’accordo tutti e dice: ‘Usi obbedir tacendo e tacendo morir’ e significa che i militari hanno un obbligo di riservatezza rafforzata su ogni tema che se viene meno manda all’aria il sistema della gerarchia e dell’obbedienza ed è il sistema su cui si regge uno degli architravi dello Stato italiano”. Lo spiega il vicepresidente della Camera e parlamentare di Forza Italia, Giorgio Mulè, intervenendo a Omnibus, su La7. Il deputato ‘forzista’ ricorda che “ciò premesso, il generale Vannacci è libero di dire ciò che vuole”.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: