Notizie Locali


SEZIONI
°

Ultimi aggiornamenti

Spagna: nuove proteste dei medici di Madrid in sciopero

Membri di un sindacato occupano sala di una sede istituzionale

Di Redazione |

MADRID, 16 DIC – I medici di Madrid in sciopero da quasi un mese per la gestione dei servizi sanitari di base da parte del governo regionale si sono resi protagonisti di nuovi atti rivendicativi per chiedere migliori condizioni di lavoro: uno dei più significativi è quello organizzato da esponenti del sindacato Amyts, che da circa 24 ore stanno occupando una sala della sede dell’Assessorato alla Salute per reclamare nuovi negoziati con l’amministrazione competente. “Non abbiamo avuto nessun contatto con la direzione generale delle risorse umane”, ha affermato stamattina Ángela Hernández, portavoce del sindacato e una delle persone rinchiuse nella sala in questione, in un video diffuso in mattinata. Loro colleghi, segnalano media iberici, hanno nel frattempo organizzato sit-in o altri tipi di proteste in alcuni centri sanitari. La risposta del governo regionale alle rivendicazioni dei medici finora è stata che le loro richieste sono già state esaudite. Da parte loro, i sanitari sostengono che ciò non sia vero e denunciano condizioni di lavoro insostenibili, come turni lunghissi e sovraccarico di pazienti. Le proteste per la gestione della sanità pubblica madrilena sono in corso da settimane: il momento più eclatante, sinora, è stata una manifestazione con almeno 200.000 persone nel centro di Madrid, lo scorso 13 novembre. Scioperi e proteste sono in corso anche in altre regioni spagnole.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: