home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

La Procura di Catania: «La Tecnis può tornare ai proprietari»

Avanzata la richiesta al Tribunale di prevenzione del capoluogo etneo per la restituzione dell'azienda agli imprenditori Mimmo Costanzo e Concetto Bosco Lo Giudice

La Procura di Catania: «La Tecnis può tornare ai proprietari»

CATANIA - La Procura di Catania ha chiesto al Tribunale di prevenzione del capoluogo etneo la restituzione della Tecnis Spa e della società ai proprietari, gli imprenditori Mimmo Costanzo e Concetto Bosco Lo Giudice. La richiesta è stata avanzata dai Pm Antonino Fanara e Agata Santonocito, tenuto conto che l’amministrazione giudiziaria delle società ha legalizzato i beni, perché ad essere pericolosi non sarebbero stati gli imprenditori, ma le società particolarmente appetibili alla mafia. Le società erano state sequestrate nel febbraio 2016 da carabinieri del Ros nell’ambito di un’inchiesta della Procura di Catania. Dopo un anno la Procura può chiedere la confisca dei beni o disporre misure di controllo chiedendo il dissequestro, e per i Pm «è venuta meno la pericolosità del bene» che ora «è stato legalizzato» grazie al lavoro dell’amministrazione giudiziaria e della Procura di Catania. 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa

CALENDARIO