home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

I giovani della Consulta si rimboccano le maniche e puliscono il Belvedere

Trovato di tutto: caditoie otturate, bottiglie, bicchieri e lattine lanciati dalla balaustra

I giovani della Consulta si rimboccano le maniche e puliscono il Belvedere

Enna - Parte dal rispetto per l'ambiente il nuovo corso della Consulta comunale giovanile che dopo meno di due mesi dal suo insediamento ieri ha organizzato “Differenziamoci”, per sensibilizzare al rispetto della città. Anche la location non è stata casuale come spiega Mattia Rampello presidente della Consulta: «Il salotto di una città non può essere una discarica, questa è la nostra città e va amata» dice Rampello aggiungendo che «vogliamo lavorare per i giovani ed abbiamo scelto il Belvedere perchè è qui che i giovani trascorrono gran parte del tempo e possiamo avere più visibilità».

Il quadro che si sono trovati di fronte è stato però desolante tra caditoie otturate ma soprattutto rifiuti (bottiglie, lattine, bicchieri...) buttati al di sotto della balaustra tra le pendici: «Ne abbiamo tolte tante, ma abbiamo pulito il 10%, speriamo che possa intervenire il Comune per completare il lavoro ma anche attivando le forze per multare chi sporca». Rampello suo malgrado ha dovuto pure ammettere che i responsabili di questo scempio sono i giovani «ma con questa iniziativa vogliamo sensibilizzarli». Ad accogliere l'invito sono stati tanti giovani, ma anche la Cna, alcune associazioni e la comunità che accoglie gli immigrati alcuni dei quali hanno anche collaborato a pulire il Belvedere. Il tutto in collaborazione con l'assessorato alle Politiche giovanili: «E' una iniziativa pregevolissima, loro stessi – spiega l'assessore Paolo Di Venti - si sono resi conto che chi sporca sono loro coetanei; hanno avuto anche il buon gusto di affiancare altri eventi sotto l'aspetto relazionale e culturale. Spero che ci siano anche altri momenti come questo». Un plauso è arrivato anche da Giovanni Contino, assessore al decoro urbano: «Noi siamo da supporto, è una iniziativa signiticativa e da qui può partire il voler valorizzare quello che abbiamo, oggi è presente chi lavora senza voler fare polemica».

Sul futuro Rampello ha anticipato che «abbiamo tante idee, una su cui stiamo lavorando, trovando la disponibilità della Sais, è l'attivazione di una linea degli autobus notturna, abbiamo chiesto una sede dove poter svolgere iniziative di carattere culturale». Ieri un’iniziativa analoga è stata svolta dai volontari dell'Avis, che hanno ripulito piazza Mazzini. Oggi invece anche il Comitato di quartiere San Tommaso promuove alle ore 9 una campagna di pulizia del quartiere. Il comitato fornirà sacchetti di immondizia e mascherine.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa