home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Palermo, trattoria abusiva con cibo mal conservato, dove si rubava energia elettrica e si coltivava droga

Il controllo della Polizia; due persone arrestate. Il "locale" in Corso dei Mille

Palermo, trattoria abusiva con cibo mal conservato, dove si rubava energia elettrica e si coltivava droga

Avevano messo su una trattoria abusiva alimentata rubando energia elettrica, dove si servivano alimenti mal conservati e all’interno della quale c’era anche della droga. C’è tutto questo nel controllo della Polizia di Palermo che ha arrestato Vincenzo Urso, 27enne, pregiudicato, finito in manette per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti e B.F. 25enne, autore del reato di furto di energia elettrica.

GUARDA LA FOTOGALLERY

Tutto è cominciato quando i poliziotti delle volanti stavano transitando lungo il Corso dei Mille e hanno notato la presenza di due uomini davanti ad una porta aperta, i quali, alla loro vista, hanno fatto un immediato “dietrofront” per tornare all’interno del locale. I poliziotti hanno così decidiso di approfondire. Da qui, la singolare scoperta: l’appartamento interessato era stato agghindato a trattoria con tanto di tavoli e sedie, barbecue elettrico, botti di vino e fiumi di birra. Il locale conteneva pure un bancone e diversi frigo, all’interno dei quali vi erano stipati alcolici e circa 10 chili di carne in cattivo stato di conservazione, avvolta in buste di plastica. In un angolo, nei pressi della cucina, un panno per terra ospitava anche un grosso cane.

Durante l’ispezione del locale è stato scovato, inoltre, un varco seminascosto che convogliava in un soppalco, accessibile con una scaletta, verosimilmente utilizzato, precedentemente, come magazzino di stoccaggio ed essiccamento della marijuana, data la presenza di lampade alogene, sistemi di areazione appositamente posizionati e numerosi frammenti di carta stagnola. All’interno del locale si percepiva, inoltre, un odore acre, tipico delle droghe leggere.

A quel puno di agenti hanno chiesti l’ausilio di una squadra Cinofili Antidroga e hanno effettuato una perquisizione del locale e alle persone presenti. Addosso ad Urso ed in parte all’interno di un vano nascosto di una bicicletta elettrica di sua proprietà sono state rinvenute 7 “stecchette” di hashish, 15 bustine di marijuana e 12 dosi di cocaina. E quindi l’uomo è stato tratto in arresto.

Il giovane, B.F., gestore del fatiscente locale dedito alla somministrazione di cibo e bevande, oltre ad essere denunciato per il cattivo stato di conservazione degli alimenti, è stato tratto in arresto per furto di energia elettrica, perché l’attività era allacciata abusivamente alla rete elettrica pubblica, con un danno medio annuo stimato di circa 2 mila euro.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa

CALENDARIO