home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Carlentini, sequestrata cava abusiva in un'area “vincolata”

L'intervento della Guardia di Finanza. Denunciato il proprietario del sito

Carlentini, sequestrata cava abusiva in un'area “vincolata”

La Guardia di Finanza di Siracusa ha individuato e sottoposto a sequestro a Carlentini una area, soggetta a vincolo paesaggistico all’interno della quale era stata abusivamente realizzata in cava mineraria.

GUARDA IL VIDEO

Le Fiamme Gialle della Tenenza di Lentini dopo una serie di sopralluogi e verifiche sono intervenuti in Contrada San Lio sequestrando una area di almeno 30 mila metri quadrati sulla quale c’erano alcuni edifici realizzati senza alcuna autorizzazione. I Finanzieri hanno anche individuato tre siti adibiti a coltivazione di cave, prive di autorizzazioni, dalle quali, secondo una prima stima, erano già stati estratti almeno 10.000 metri quadrati di materiale basaltico di origine sia vulcanica che calcarea poi reimmesso nel circuito dell’edilizia con evidenti ripercussioni nel circuito dell’economia legale.

Su richiesta delle Fiamme Gialle è intervenuto personale del Distretto Minerario di Catania. I siti di estrazione avevano una larghezza variabile tra i 9 metri e i 100 metri e una altezza variabile dai 9 fino a 24 metri. Il proprietario dell’area è stato denunciato. Le indagini sono state coordinate dal procuratore della Repubblica di Siracusa Francesco Paolo Giordano e condotte dal sostituto Davide Lucignani. Una segnalazione è stata anche inoltrata alla Soprintendenza di Siracusa e all’Ufficio tecnico di Carlentini.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa

CALENDARIO