home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Inchiesta su Siracusa-Gela, Duccio Astaldi si dimette

Il presidente del consiglio di gestione della società Condotte figura tra gli arrestati dell'inchiesta della Procura di Messina. Per la società "negli atti vagliati, nessuna irregolarità"

Inchiesta su Siracusa-Gela, Duccio Astaldi si dimette

Duccio Astaldi

ROMA - Il presidente del consiglio di gestione della società Condotte Duccio Astaldi, arrestato insieme ad altri nell’ambito di una inchiesta che ha ad oggetto una presunta tangente per i lavori di realizzazione di tre lotti dell’autostrada Siracusa-Gela, «in data odierna, nella massima trasparenza, ha già provveduto a rassegnare le proprie dimissioni dalla carica». Lo annuncia in una nota la società.

La società Condotte intanto, sempre in una nota, «ribadisce la massima fiducia nell’operato della magistratura e nel corso della giustizia» e rileva comunque che «tutti gli atti relativi alla procedura di gara in questione sono già stati vagliati, in maniera approfondita e in più passaggi, dalla giustizia amministrativa, senza che venisse ravvisata alcuna irregolarità. Condotte spa dunque ribadisce la limpidezza e la linearità del proprio operato nei confronti sia dell’Ente pubblico che di qualsiasi altro soggetto. Nell’attesa che vengano eseguiti tutti i necessari accertamenti, si auspica nei tempi più brevi possibili, la Società continua la sua normale operatività».

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa

CALENDARIO